Home / INDAGINI / L’ORECCHINO CHE FA DIMAGRIRE
L’ORECCHINO CHE FA DIMAGRIRE

L’ORECCHINO CHE FA DIMAGRIRE

Sei sovrappeso, grasso o addirittura obeso? Vuoi dimagrire senza sforzo ? Odi la palestra ? Non riesci a seguire una dieta ipocalorica? La tua salute comincia a risentirne? Non devi affatto andare da un dietologo per sottoporti a dure e complicate cure dimagranti e nemmeno fare attività fisica, basta semplicemente indossare uno speciale orecchino magnetico ! Investi 49 € + 6€ di spese di spedizione ed il gioco è fatto.

Questo fondamentalmente il messaggio che passa leggendo il sito zerodiet.org (ora divenuto zerodietplus . com) , la società che commercializza il magico prodotto. Stando alle loro affermazioni , il sistema funzionerebbe in base ai principi di una

“scienza antica e convalidata da una lunga tradizione, l’auricoloterapia”.

 Documentandomi un po’ scopro che tale (pseudo)scienza è stata inventata solo nel 1950 … cominciamo male.

 Ma non facciamo troppo i pignoli e  andiamo oltre.

 Siccome mi piace capire bene come funzionano le cose, i principi scientifici su cui si basano, le esperienze fatte  e le prove, ho cercato sul sito queste evidenze ma ahimè non v’è traccia alcuna di tali informazioni; si trovano invece numerose frasi affascinanti che fanno sì che l’ ignaro visitatore  non si accorga della  totale assenza di dati reali su cui basare la scelta dell’acquisto del prodotto e per di più, tutte le affermazioni presentano un’aura scientifica, che annebbia la capacità di interpretazione del consumatore. Il tutto poi presentato sotto l’egida di un medico chirurgo, il dott.Giancarlo Bazzoni (Esperto Internazionale di Auricoloterapia e presidente della Scuola Italiana di Agopuntura). Comunque , non contento delle informazioni trovate sul sito,  mi fingo un acquirente interessato e mando una mail con richiesta di delucidazioni.

 Dopo qualche giorno arriva la risposta:

 I magneti Zerodiet posti sul trago dell’orecchio ( la zona è semplicissima da trovare e in ogni modo ben spiegato anche con disegni nelle istruzioni allegate) con la loro pressione (con i magneti si è raggiunto un’efficacia enormemente superiore all’auricoloterapia tradizionale e l’agopuntura auricolare) provocano la stimolazione di due nervi neurotrasmettitori che svolgono due attività concomitanti: la prima a livello cerebrale con la produzione di un particolare tipo di endorfine che mantengono basso il livello di fame e appetito, la seconda a livello fisico nell’apparato digerente, dando la sensazione di sazietà  inducendo di conseguenza l’individuo a ingerire meno di quanto avrebbe fatto se privo di questi stimoli.

Le endorfine sono delle sostanze endogene, vale a dire prodotte dal nostro organismo e dotate di proprietà tali da darci soddisfazione, nel nostro caso ingerimento di cibo.

Zerodiet fa produrre all’individuo la quantità di endorfina e di stimoli che esso richiede perciò le probabilità di successo sono le stesse sia per le persone di poco sovrappeso sia per le obese.

Essendo sostanze endogene non hanno controindicazioni ne effetti collaterali e in pratica si sostituiscono alla forza di volontà di ridurre l’apporto di calorie nell’organismo da parte dell’individuo.

Inoltre i magneti durante il trattamento , orientano ed educano gli organi del soggetto a un regime alimentare ,più adatto per il proprio organismo ,tanto che una volta terminata la terapia , anche senza il loro uso l’individuo mantiene il regime alimentare acquisito per lungo tempo.
Ecco la spiegazione tecnica della terapia che ha un’ efficacia testata (dal ministero della Salute italiano e americano) e che sta dando risultati eccellenti nei trattamenti per perdere peso con poco sforzo da parte dell’utilizzatore.

Finalmente qualcosa su cui ragionare, vediamo un po’ :

  1. ”La zona è semplicissima da trovare …” : dunque, io non mi sono mai sottoposto ad agopuntura, in ogni caso, qualora volessi stimolare dei punti specifici sicuramente mi rivolgerei ad uno specialista, poiché non vorrei bucarmi con un ago un punto sbagliato del corpo andando ad interrompere un “flusso energetico” sbagliato. E se i cinesi hanno preferito impiegare aghi molto sottili per stimolare le aree corrette, come può un magnete grande 4-5 mm  agire esattamente nella posizione appropriata?
  2. “… efficacia ENORMEMENTE superiore …” : un testo scientifico che si rispetti non può contenere avverbi di questo tipo poiché ogni affermazione deve essere supportata da una evidenza sperimentale, altrimenti resta puramente teorica. Quindi semplifichiamo e diciamo “più efficace” ,  ma di quanto e rispetto a cosa? E dove sono i riferimenti scientifici, i test , le prove?
  3. “… nervi neurotrasmettitori …” : Dunque, nella mia ignoranza so che un nervo è una parte anatomica del sistema nervoso mentre un neurotrasmettitore è una sostanza che viene rilasciata nell’organismo. Il termine “nervi neurotrasmettitori” è quantomeno scorretto dal punto di vista medico.
  4. “… avviene la produzione di endorfine e si blocca l’appetito …”: Endorfine ? Quali? E perché si blocca l’appetito? Come?  Riferimenti scientifici? Articoli? Niente.
  5. Altra domanda : in che modo dei magneti esterni al nostro organismo, posti sull’orecchio, possono far produrre al nostro corpo la “quantità richiesta” specifica e diversa per ogni individuo? Non vengono dati né riferimenti scientifici né spiegazioni per tale fenomeno.
  6. “… Essendo sostanze endogene non hanno controindicazioni … “ : Prendiamo ad esempio i diabetici di tipo II, ossia (semplicisticamente) persone il cui  corpo produce autonomamente insulina in eccesso, rispetto a quanta ne venga poi utilizzata. L’insulina è una sostanza prodotta dall’ organismo (= produzione endogena). Nonostante la loro insulina sia endogena, ha numerosi effetti collaterali, infatti i diabetici devono seguire  una terapia farmacologica. Quindi l’affermazione che le endorfine, in quanto endogene, non abbiano controindicazioni è totalmente priva di qualsiasi fondamento scientifico, anzi totalmente falsa e fuorviante.
  7. “… si sostituiscono alla forza di volontà … “ :  come facciano le endorfine a sostituirsi alla forza di volontà non è spiegato.
  8. “… i magneti durante il trattamento , orientano ed educano gli organi del soggetto a un regime alimentare più adatto  …” :  totale assenza di evidenze scientifiche. Come possono i miei organi essere orientati ed educati ad un regime alimentare più adatto al mio organismo? Come possono, quei due piccoli magneti sul mio orecchio, sapere che non posso ingerire zuccheri semplici, che certi alimenti non mi fanno bene o quali siano le quantità più adatte a me? Forse la formulazione del prodotto varia in base all’individuo, tuttavia in fase di ordinazione, non vengono richiesti i dati corporei su cui basare la scelta del miglior sistema di magneti… inoltre non viene nemmeno richiesto se una persona abbia realmente necessità di perdere peso; se uno è normopeso ma convinto di essere grasso cosa accade?
  9. “… efficacia testata … ” : Da chi ? Come? E soprattutto quali sono i risultati dei test? Esigo gli articoli scientifici pubblicati su riviste specifiche e accreditate, dove ogni affermazione viene sottoposta alla comunità scientifica internazionale, così che tutti gli scienziati del mondo possano verificare e/o confutare le tesi.
  10. “… dal ministero della Salute italiano e americano … ” : Per quello che ne so, il Ministero della Salute non esegue test, affida ai centri di ricerca pubblici e/o privati l’esecuzione di tali test. In ogni caso, nel sito del ministero della salute italiano e in quello americano (suppongo la U.S. Food and Drug Administration) non vi è traccia di questo tipo di prodotto. Anzi nel sito della US FDA vi è un avviso con cui si invitano i consumatori a prestare la massima attenzione prima di effettuare acquisti di materiale medico/sanitario online.
  11. Nel sito si legge inoltre: “… Testato e consigliato dall’Istituto Superiore di Igiene Alimentare …” , peccato che questo istituto in Italia non esista.

Come si può vedere , con una semplice analisi critica , qualche minuto su Google, e un pizzico di buon senso, abbiamo ritrovato tutti gli elementi per farci dubitare fortemente del prodotto in questione e possiamo tranquillamente affermare che stando così le cose si tratta di una truffa e/o di una bufala.

Se vi dovessero servire altre prove ho scoperto una pagina sul sito dell‘ Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato denominata “Pubblicazione del Provvedimento PI6030B – WWW.ZERODIET.ORG”, tipo: Chiusura istruttoria; numero: 17923; data: 24/01/2008.”

Nel bollettino , ho finalmente trovato menzione ai test clinici condotti, e queste sono le conclusioni riportate (cito solo alcune righe , per il bollettino completo vedi QUI) :

Dalla disamina dei test clinici prodotti si rileva, tuttavia, tra le “valutazioni a conclusione del trattamento” – per quanto nelle conclusioni sia specificato, senza alcun supporto analitico, che “una percentuale rilevante di coloro che hanno usato il prodotto ha perso da 3,6 a 9,8 kg” – che, premesso che i gruppi di trattamento sono due, uno formato da 65 persone che hanno usato Zerodiet e uno formato da 15 soggetti che non l’hanno usato, “essendo i gruppi scarsamente numerosi, il test non dà luogo a significatività statistica riguardo alle differenze fra gruppi, pertanto i dati vanno utilizzati in modo puramente descrittivo” e che “tra coloro che hanno utilizzato Zerodiet l’84,62% ha perso peso mentre fra chi non ha utilizzato Zerodiet , il 73,33% ha perso peso ”.

Inoltre :

– l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sull’argomento ha più volte recepito quanto affermato dall’Istituto Nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (INRAN), rilevando che i trattamenti alternativi e non tradizionali sono inefficaci per la perdita di peso, in quanto risulta difficoltoso dimostrare in maniera convincente una loro efficacia in tal senso nonché il fatto che i medesimi, quali supplementi dimagranti, non siano decisamente dannosi per la salute;

-una perdita di peso come pubblicizzata, oltre ad essere contraria a qualunque indicazione di salute pubblica, non è descritta in nessun lavoro scientifico prodotto dall’operatore pubblicitario stesso;

– per l’effetto, i messaggi de quibus, in considerazione delle inesattezze, riguardanti l’efficacia del prodotto pubblicizzato, sono in grado di influenzare le scelte economiche dei consumatori che, pertanto, possono subire un indebito condizionamento del proprio processo di scelta,

– per l’effetto, i messaggi de quibus, in quanto omettono di fornire al consumatore, con modalità di chiara percezione, le avvertenze di cautele dovute nell’assunzione dei prodotti in relazione alle particolari sostanze in esse contenute, sono in grado di influenzare le scelte economiche dei consumatori;

Pertanto, in ragione della gravità e della durata, si ritiene di irrogare alla Zeropiù S.r.l. la sanzione pecuniaria nella misura di 20.600 € (ventimilaseicento euro).

Come sia possibile che, nonostante tutto, l’orecchino magnetico sia sempre in vendita rimane un mistero… ma questa è un’altra storia.

In conclusione, l’unica reale perdita di peso derivante dall’acquisto di  questi orecchini è quella del vostro portafoglio.

About Silvano Cavallina

Sistemista informatico, consulente, analista software, esperto in sicurezza delle reti. Da tempo si occupa di bufale e dell'irrazionale legato soprattutto ai dispositivi "biomedicali"