Sensibilità cromatica dell'occhio

Continuiamo la nostra esplorazione delle illusioni che mettono alla prova la percezione del colore.

Colori bucolici


Facciamo un piccolo esperimento... La foto della mucca qui sopra (fig. 1) non è cromaticamente bilanciata. La parte sinistra contiene troppo blu, mentre nella parte destra prevale il colore giallo.

Adesso provate a fissare per almeno 20 secondi la mosca che si trova sulla tavola bicolore blu e gialla. Quindi, passati i 20 secondi, rivolgete lo sguardo sulla foto della mucca fissando la mosca sul muso. Che cosa osserviamo?

Le tinte della parte sinistra della foto sembrano uniformarsi alle tinte della parte destra, rendendo l’immagine più omogenea. Questo effetto si chiama “adattamento cromatico” (discusso in Query 23) e si produce anche quando portiamo lenti colorate. Dopo un certo tempo, infatti, gli occhi si adattano al colore sottraendolo ai colori percepiti nel campo visivo.

image
Fig.2

Mi palpita il cuore…


Un alone arancione sembra profilare un cuore (fig. 2). È tutta un’illusione, poiché l’alone in questione è una costruzione mentale creata dall’interazione delle linee nere che formano il contorno del cuore con lo sfondo - che è in realtà di un giallo uniforme.

Il fenomeno percettivo alla base di questa illusione cromatica è conosciuto come assimilazione simultanea del colore (in inglese, “von Bezold spreading effect”), e si produce quando un colore assume la tonalità del colore adiacente.

Mentre i meccanismi fisiologici del contrasto di colore sono ben compresi, le condizioni di come e quando si verifica l’assimilazione cromatica non lo sono. Tuttavia, la frequenza spaziale dell’immagine (in inglese, “coarseness” o granularità) sembra essere un fattore importante.

Questa illusione nasconde un altro interessante effetto visivo: se concentrate lo sguardo al centro dell’immagine, dopo pochi secondi il profilo del cuore scompare completamente!

Potete discutere di questo articolo sulla nostra pagina FB: https://goo.gl/597PVg