Matematica e metodo scientifico applicati all’Affaire Dreyfus

  • In Articoli
  • 26-04-2019
  • di Davide Passaro
img
“L’affaire Dreyfus” è probabilmente il più famoso caso di errore giudiziario della storia dell’Occidente. Il caso ebbe una vasta eco e mobilitò l’opinione pubblica.

In quel contesto, un ruolo importante venne svolto dagli intellettuali che si schierarono in modo più o meno pubblico appoggiando uno dei due fronti. Il più noto fra gli interventi è stato quello di Émile Zola che con il suo celebre editoriale “J’Accuse”, pubblicato nel 1898 sul giornale socialista L’Aurore, denunciò pubblicamente le illegalità commesse nel processo che aveva portato nel 1894 alla condanna per alto tradimento del capitano dello stato maggiore Alfred Dreyfus.

Si tratta di una lettera aperta al Presidente della Repubblica Félix Faure, che denuncia l’accanimento dello Stato Maggiore francese nei confronti di Dreyfus e la copertura del vero colpevole, l’ufficiale Esterhazy, sul quale convergono prove schiaccianti[...]



L'articolo completo, come alcuni di quelli pubblicati sugli ultimi 4 numeri di Query, è disponibile solo per gli abbonati. Se vuoi leggerlo per intero, puoi abbonarti a Query Se invece sei già abbonato, effettua il login.
Tutti gli altri articoli possono essere consultati qui . Grazie.