logo CICAP

logo prometeo

 
 
RICERCA

Tutti
Titolo
Autore
Editore

 

CATEGORIE
offerte speciali

 

cicap_logo

La frontiera profonda

L'esplorazione del mondo sotto la superficie marina
di Robert Kunzig

copertina: clicca per ingrandire

ISBN: 9788830418295

Prezzo di listino: 18.08
Prezzo scontato: 13.56 €
SCONTO: 4.52 € ( 25% )

Disponibilità: Immediata


Longanesi, 2000 -pp 389

Ordina

 

 


"Viviamo in un'epoca in cui la remota possibilità di trovare un batterio fossile su Marte è sufficiente per generare un tremendo entusiasmo - senza dubbio giustificabile - per missioni da miliardi di dollari dedicate all'esplorazione di tale pianeta. Eppure ci permettiamo di sorvolare con degnazione e con quasi totale ignoranza l'habitat più grande e più strano esistente sulla Terra. E' un atteggiamento bizzarro. E anche stupido."

Il mare copre sette decimi della superficie terrestre, lungi dall'essere un deserto immutabile e monotono, ne rappresenta una parte estremamente ricca e multiforme. L'acqua costituisce con l'aria una condizione essenziale per l'esistenza della vita, tant'è vero che oggi guardiamo con grande interesse ai corpi celesti del nostro sistema solare in cui possono esistere oceani sotterranei (come il satellite di Giove, Europa, o il satellite di Saturno, Titano) o anche sacche d'acqua residue imprigionate nel sottosuolo, come sulla Luna o su Mate. E in effetti il mare è stato la culla della vita sulla Terra e ha protetto dall'estinzione molti organismi animali e vegetali in occasione di varie catastrofi che hanno colpito la terraferma. Nelle profondità marine, intorno alle sorgenti termali, troviamo ancora oggi organismi che prosperano in condizioni che noi definiremmo ostili alla vita (quale si è evoluta sulle terre emerse). Negli ultimi decenni, inoltre, le conoscenze acquisiste di molti "strani" organismi marini hanno fornito indicazioni fondamentali nell'evoluzione, specialmente nel passaggio tra organismi unicellulari e pluricellulari. Ma il mare riveste anche una funzione molto importante sulla vita delle terre emerse: le sue correnti profonde e superficiali esercitano un condizionamento primario sul clima del nostro pianeta, tanto che l'inceppamento o il rallentamento di questo meccanismo - chiamato immaginificamente da Fallace Broecker "nastro trasportatore" - avrebbe determinato in passato, sia pure in coincidenza con altri fattori, l'alternanza di epoche glaciali e periodi interglaciali, e la successione di periodi minori di clima più caldo o più freddo.

Questo immenso condizionatore del clima terrestre, che è anche l'habitat più esteso del nostro pianeta, questa risorsa che fa della Terra un pianeta unico nel sistema solare è oggi soggetta a numerosi rischi a causa dello sviluppo sfrenato dalla civiltà umana. Tali rischi conferiscono una speciale urgenza e importanza al lavoro degli oceanografi. In questo libero Robert Kunzig ci racconta la storia del mare (la sua origine dalla pioggia di planetismi che si abbatté sulla Terra all'epoca della sua formazione, la deriva delle placche continentali, le grandi dorsali oceaniche e il vulcanismo sottomarino, le tempeste abissali, la circolazione oceanica, la vita nel mare) e la storia della nostra progressiva scoperta del mondo sottomarino, attingendo a opere e articoli, a anche alla viva voce degli oceanografi più importanti. Chi è convinto che il periodo delle esplorazioni sia finito da molto tempo avrà modo di rendersi conto che soltanto da poco ci siamo fatti un'idea abbastanza precisa non soltanto della geologia e dell'orografia marina, ma anche della biologia di un mondo che, come culla della diversità biologica, non è da meno della foresta pluviale tropicale.


 

Esprimi il tuo voto

(è necessaria la registrazione al sito)
scarso discreto buono ottimo eccellente  

 

Esprimi il tuo voto ed il tuo commento

(è necessario aver acquistato questo prodotto attraverso il nostro sito)

scarso discreto buono ottimo eccellente  

 


per informazioni sul sito e sul CICAP: info@cicap.org - Policy Privacy

© 2017 CICAP - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto del CICAP.