Il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) Ŕ un'organizzazione scientifica e pedagogica che promuove un'indagine scientifica e critica nei confronti delle pseudoscienze.


Articoli :: CuriositÓ scientifiche ::

ASTUT Torino: un mondo nascosto tra gli scaffali


Restitutore fotogrammetrico, anni '50 (fotografia Luca Antonelli)

Guardandosi attorno si ha un po' l'impressione di trovarsi nel posto sbagliato. Uno pensa all'UniversitÓ di Torino come a un insieme di palazzi immersi in un roteare rumoroso di studenti che entrano ed escono da porte e portoni. I palazzi di Corso Regio Parco invece appaiono quasi abbandonati e i rumori sono affidati a un discreto traffico di auto e bus; sono le auto e i bus che impediscono l'attraversamento della strada che separa i visitatori del gruppo CICAP dal portone in legno.
Fa un po' impressione il contrasto fra il marciapiede stretto e il portone enorme. Ci apre subito la dott.ssa Mara Fausone, conservatore dell'ASTUT, che ci accoglie all'interno di quella che un tempo era la Manifattura Tabacchi di Torino, ex Regia Fabbrica del Tabacco, sorta alla fine del '700 e che appare adesso come esempio di archeologia industriale torinese.
La dott.ssa Fausone ci accompagna all'interno dei 3000 metri quadrati della manifattura ormai dismessa in cui ha sede l'ASTUT, l'Archivio Scientifico e Tecnologico dell'UniversitÓ di Torino: una risorsa notevole per la storia della scienza e della tecnologia piemontese.


Confezioni di dispositivi medici, inizio '900 (fotografia Luca Antonelli)

L'ASTUT raccoglie, custodisce, cataloga, valorizza il vasto patrimonio di reperti materiali provenienti in gran parte dall'Ateneo torinese.
Nei locali trovano posto strumenti da laboratorio ormai dismessi, arredi, carte, libri, fotografie e macchine fotografiche, filmati, boccette dagli strani contenuti, vecchi pc ormai andati, simulatori di volo del secolo scorso, macchinari per restituzione fotogrammetrica analogica.
Girovagare in questi locali Ŕ come fare un salto indietro nel tempo, dal'700 ai giorni nostri. Si gira l'angolo e si trova uno scheletro umano di quelli utilizzati per le lezioni di medicina, poco pi¨ avanti interi scaffali di vecchi strumenti di misura di cui Ŕ talora difficile decifrare il funzionamento; nella sala successiva si visitano la ricostruzione di studi medici e sale operatorie di diverse epoche, studi di regia, microscopi elettronici.
L'ASTUT nasce nel 1992 col compito di archiviare reperti della storia scientifica e didattica torinese: lo scopo Ŕ evitare che finisca in un cassonetto dei rifiuti quanto l'ingegno umano ide˛ per studiare l'elettrodinamica, la chimica, la fotografia, la fisiologia umana, l'odontoiatria e tanto ancora.


Ricostruzione della sala operatoria di cardiochirurgia dei tempi del prof. Achille Mario Dogliotti (fotografia Fabrizio Bonetto)

Il materiale non Ŕ solamente custodito: molti oggetti vengono utilizzati in film e rappresentazioni varie: chissÓ che qualche boccetta dal contenuto verdognolo non sia stata impiegata in un film di Harry Potter!
L'ASTUT partecipa all'organizzazione di mostre tematiche, con particolare attenzione a presentare gli strumenti in situazioni simili a quelle operative, in modo da superare la logica del “cimelio” isolato e collegare invece l'oggetto al lavoro e allo studio affrontato dai ricercatori del passato. Attualmente alcuni degli oggetti custoditi sono esposti nella mostra “Nell'interesse supremo della Scienza e della Nazione”: L'UniversitÓ di Torino nella Grande Guerra (dal 23 novembre 2016 al 31 marzo 2017; http://www.grandeguerra.unito.it/).
Sentirsi raccontare dalla dott.ssa Fausone la storia di alcuni di questi oggetti, di come sono arrivati su quello scaffale o a chi appartenevano, incuriosisce e affascina, rendendo il mondo scientifico meno freddo di come a qualcuno appare.
L'ASTUT si visita su prenotazione e come molte di queste realtÓ un po' dimenticate viene valorizzato e salvaguardato con passione e pazienza.

Fabrizio Bonetto
CICAP Cuneo

Per informazioni

astut@unito.it
http://astut.unito.it



CuriositÓ scientifiche



Indagini locali
Scopri le indagini che abbiamo fatto in terra piemontese:


Indagini extra-regione
Scopri le indagini di pi¨ ampio respiro che abbiamo condotto in questi anni:


X-files
Scopri i casi in attesa di un investigatore del mistero:


Il Progetto Scuole
Le conferenze che proponiamo alle scuole:


Scienza & misteri


L'archivio stampa
Consulta l'archivio di articoli curata da Ivo Maistrelli:


Le nostre interviste
Leggi le interviste ad alcuni amici del CICAP Piemonte:


© 2004-2017 CICAP Piemonte · Webmaster: Sergio Chiappino - Trattamento dei dati personali