Il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) è un'organizzazione scientifica e pedagogica che promuove un'indagine scientifica e critica nei confronti delle pseudoscienze.


Articoli :: Mysteri :: La Voce Scettica 7

I "ciciu" del Villar

Dalla “Guida ai misteri del Piemonte”

Vista dei ciciu

Nel bosco alle pendici del monte San Bernardo, poco fuori dall'abitato, spuntano dal terreno decine di blocchi di pietra dall'aspetto e dall'origine a lungo sconosciuti. Questi massi sono chiamati ciciu ("pupazzo", in dialetto) per il loro aspetto goffo e poco slanciato, che li fa assomigliare a funghi o piccoli uomini infagottati. A causa del loro aspetto insolito i ciciu sono da sempre al centro di dicerie e credenze misteriose. Secondo una di queste leggende, i pupazzi si formerebbero improvvisamente di notte, per la bizzarra volontà delle masche. In un'altra versione i ciciu sono quanto rimane di un sabba di streghe dopo un uragano che interruppe all'improvviso il rito magico. Ma la tradizione più diffusa vuole che i ciciu siano soldati romani all'inseguimento di San Costanzo, che li trasformò in pietra con un intervento prodigioso.
Oggi sappiamo che la causa di questo fenomeno è l'erosione del terreno: in quanto patrimonio geologico, i Ciciu del Villar sono protetti da una riserva naturale di 42 ettari, istituita con una legge regionale nell'estate del 1989. La riserva è visitabile seguendo alcuni sentieri segnalati e un percorso ginnico; su richiesta si compiono visite guidate, che spesso vedono presenti gli alunni delle scuole vicine. Nella riserva esiste un centinaio di queste tozze colonne di conglomerato argilloso, sormontate da larghi massi di gneiss, con altezze che variano da poco più di mezzo metro ad oltre 10 metri.

Discussione del fenomeno

Vista dei ciciu

La storia dei ciciu ha origine circa 15.000 anni fa, al termine dell'ultima glaciazione. Si tratta di una forma generata per erosione dovuta all'acqua meteorica di un deposito di origine glaciale. Generalmente sono forme colonnari che si formano lungo il margine di una scarpata o in maniera isolata (ad es. come singole colonne su una superficie pianeggiante).
Il motivo per cui questo fenomeno è caratteristico dei processi erosivi che investono i depositi glaciali è legato alla natura di questi ultimi; si tratta di accumuli di materiale parzialmente coerente costituiti da sabbia, ciottoli e blocchi immersi in una matrice a granulometria molto fine (limosa o argillosa. A seguito della progressiva erosione dell'accumulo, un blocco (può avere dimensione di qualche metro di "diametro") viene esumato divenendo naturale protezione dall'acqua piovana per il materiale sottostante che costituirà la colonna man mano che il processo di erosione continua.
Se l'erosione laterale del materiale che progressivamente va a costituire la colonna è alla base della sua formazione, è anche vero il contrario: la colonna costituita da materiale debole perché non o poco coesivo, ad un certo punto collassa e la forma scompare. Questo può spiegare il fatto per cui non sempre in corrispondenza di depositi glaciali si generano tali forme, che sono quindi caratteristiche solo di alcune zone. Un altro motivo che vincola la diffusione di queste forme è che il deposito acquisisce solo con il tempo un grado di coesione tale da permettere alla colonna in formazione di sostenere il peso del blocco nel tempo, da qui deriva il fatto che nei depositi glaciali recenti le colonne non si generano perché il deposito non è ancora sufficientemente coesivo a differenza dei depositi di qualche migliaio di anni (da non confondere il tempo necessario per l'addensamento e l'aumento di coesione nel deposito con il tempo di formazione delle colonne che è senz'altro molto inferiore.

Filippo Piovano e Andrea Ferrero

Link

Il dossier ciciu sul sito del progetto Science Center Torino
(http://www.torinoscienza.it/dossier/apri?obj_id=2861)



Mysteri
Luoghi ed eventi misteriosi


Indagini locali
Scopri le indagini che abbiamo fatto in terra piemontese:


Indagini extra-regione
Scopri le indagini di più ampio respiro che abbiamo condotto in questi anni:


X-files
Scopri i casi in attesa di un investigatore del mistero:


Il Progetto Scuole
Le conferenze che proponiamo alle scuole:


Scienza & misteri


L'archivio stampa
Consulta l'archivio di articoli curata da Ivo Maistrelli:


Le nostre interviste
Leggi le interviste ad alcuni amici del CICAP Piemonte:


© 2004-2017 CICAP Piemonte · Webmaster: Sergio Chiappino - Trattamento dei dati personali