Il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) Ŕ un'organizzazione scientifica e pedagogica che promuove un'indagine scientifica e critica nei confronti delle pseudoscienze.


Articoli :: Ufologia :: La Voce Scettica 9

Pioggia di capelli d'angelo nel vercellese

Dicembre 2001 Il 7 dicembre si Ŕ registrata a SanthiÓ una nuova caduta di “capelli d'angelo”, i misteriosi filamenti biancastri che cadono talvolta dal cielo e che alcuni associano alla presenza di fenomeni UFO (vedi l'articolo I “capelli d'angelo”).

Era presente la biologa Margherita Fronte, socia del CICAP, che ha raccolto alcuni campioni del materiale. Ricorderete che l'analisi svolta dal gruppo Piemonte sul precedente campione non era giunta a conclusioni definitive. Grazie anche a questi nuovi campioni, potremo svolgere in futuro altre analisi per chiarire la natura del fenomeno e vi terremo informati degli sviluppi.

Nuovi avvistamenti di “capelli d’angelo”

Ottobre 2002 Nella seconda metÓ di ottobre Ŕ stata segnalata nelle zone di Cantalupo (Alessandria) e Saluggia (Vercelli) la presenza di filamenti biancastri su comignoli, tetti e antenne. Tali filamenti sono popolarmente noti come “capelli d'angelo” e spesso vengono associati ad avvistamenti di UFO. ╚ stato ipotizzato per˛ che si tratti di ragnatele prodotte da ragni migratori.
Campioni dei filamenti ritrovati a Cantalupo sono stati consegnati all'Arpa per le analisi: dopo qualche giorno l'edizione locale de “La Stampa” ha riportato, senza dettagli, che le analisi confermavano l'ipotesi delle ragnatele.
Un campione dei filamenti ritrovati a Saluggia Ŕ stato consegnato al CICAP Piemonte.
Il CISU (Centro Italiano Studi Ufologici) ed il CICAP Piemonte si metteranno in contatto con l'ARPA di Alessandria e con altri esperti per conoscere i risultati delle analisi e eventualmente svolgere nuove indagini.
In passato il CICAP Piemonte si Ŕ occupato del fenomeno, che si ripresenta ogni anno all'incirca in questo periodo, svolgendo anche un'analisi di laboratorio che per˛ non aveva portato a conclusioni certe. Vi terremo informati sui nuovi sviluppi. In caso di nuovi avvistamenti, vi preghiamo di avvisare CISU e il CICAP ai seguenti recapiti:
cisu@ufo.it
piemonte@cicap.org

Andrea Ferrero

Svolta nelle indagini sui "capelli d'angelo"

Novembre 2003. Puntuali come l'influenza, anche quest'anno sono tornati a infestare le campagne piemontesi i cosiddetti "capelli d'angelo", filamenti biancastri che sarebbero caduti dal cielo e talvolta sono associati ad avvistamenti di UFO. Residui di combustione di astronavi aliene? Gli scienziati preferiscono pensare pi¨ modestamente a ragnatele: non le comuni ragnatele per la cattura degli insetti, ma una sorta di "cavo di sicurezza" (dragline silk) che i ragni tessono quando cadono. Durante uno degli ultimi avvistamenti, avvenuto il 2 novembre scorso a Carisio (BI), il coordinatore del CICAP Lombardia Francesco Grassi ha fotografato molti esemplari su alcuni dei quali viaggiavano i "ragni lupo", fortemente indiziati di essere la causa di almeno una parte dei "capelli d'angelo". Per arrivare a conclusioni definitive si Ŕ deciso di creare un gruppo di lavoro interdisciplinare in collaborazione con il CISU: le prime indagini saranno mirate a verificare se i campioni in nostro possesso sono ragnatele.
Per informazioni e proposte scriveteci.

Andrea Ferrero



Ufologia



Indagini locali
Scopri le indagini che abbiamo fatto in terra piemontese:


Indagini extra-regione
Scopri le indagini di pi¨ ampio respiro che abbiamo condotto in questi anni:


X-files
Scopri i casi in attesa di un investigatore del mistero:


Il Progetto Scuole
Le conferenze che proponiamo alle scuole:


Scienza & misteri


L'archivio stampa
Consulta l'archivio di articoli curata da Ivo Maistrelli:


Le nostre interviste
Leggi le interviste ad alcuni amici del CICAP Piemonte:


© 2004-2017 CICAP Piemonte · Webmaster: Sergio Chiappino - Trattamento dei dati personali