Amanti incastrati

image
I rapporti amorosi, si sa, hanno da sempre stuzzicato la fantasia e… i pettegolezzi. Il sesso suscita profonde emozioni e attorno a esso sono sorte numerose mitologie e leggende. In molte religioni e in molte pratiche magiche si ritrova, più o meno esplicito, l'elemento sessuale. Non stupisce, quindi, che intorno al sesso siano nate, anche recentemente, alcune leggende metropolitane.
La più curiosa, di cui esistono varie versioni, è sicuramente quella che racconta l'imbarazzante vicenda di due focosi amanti, solitamente clandestini, che durante le loro effusioni rimangono, per così dire, incastrati e devono ricorrere a un umiliante intervento medico per riuscire a distaccarsi. All'origine dell'imbarazzante incastro, secondo quanto raccontano i divulgatori di simili vicende, vi sarebbe un'improvvisa contrazione muscolare femminile causata da qualche evento di origine psicologica: paura di essere scoperti, tensione dovuta alla clandestinità del rapporto, sensi di colpa, ecc. In realtà, l'esame della letteratura medica e il parere degli esperti portano a escludere completamente il reale verificarsi di un simile inconveniente. Le contrazioni femminili possono effettivamente verificarsi e sono note con il termine tecnico di vaginismo. Tuttavia tale disturbo, di origine nervosa, si manifesta prima dei rapporti rendendoli di conseguenza impossibili. Gli unici casi accertati di "amanti incastrati" vedono come protagonisti non gli esseri umani, bensì i cani. Questa specie animale, infatti, presenta caratteristiche anatomiche e fisiologiche che rendono normale la persistenza dell'unione tra maschio e femmina dopo il coito.

Per saperne di piu: