Come collaborare

img
Il CICAP è sempre alla ricerca di nuovi collaboratori, sia per realizzare nuove attività e progetti, per condurre indagini e per le sue testate Query e Magia . Se vi piace l'idea di "sporcarvi" le mani con il CICAP, fatevi sotto!

Collaborare all'attività del CICAP


Oltre a sostenere il CICAP diventandone Soci o abbonandosi a Query, esistono anche altri modi per dare una mano, dai più coinvolgenti a quelli che richiedono meno sforzo (ma sono ugualmente utili e importanti):
  1. Contattare altri soci che vivono nella stessa zona per cercare di formare un gruppo locale
  2. Organizzare conferenze con esponenti del CICAP nella propria città (scuola, università, associazioni, circoli culturali...) per informazioni: ferrero@cicap.org
  3. Collaborare alle attività dei gruppi locali già attivi.
  4. Tradurre o trascrivere testi per le pubblicazioni del Comitato: traduzioni@cicap.org
  5. Contribuire alla biblioteca e all'archivio del CICAP donando libri, riviste, articoli e ritagli di giornale che parlano degli argomenti di cui ci occupiamo (ricordando sempre di indicare la data e il giornale da cui è tratto l'articolo o il ritaglio)
  6. Collaborare alla campagna adesioni diffondendo nei propri ambiti sociali, di lavoro o studio, volantini che presentano il CICAP.

Per i Soci, poi, c'è la possibilità di partecipare ai Gruppi Tematici: scopri qui di che si tratta.

Naturalmente possono nascere anche altri modi per collaborare con il Comitato: c'è per esempio, chi si è offerto di fare l'interprete in occasione di Convegni con relatori stranieri e poi ha scoperto altri modi per continuare a dare un mano; chi ci ha aiutato nel montaggio di alcuni filmati, e poi magari è entrato a far parte di un gruppo locale; chi ci ha dato supporto tecnico per il sito e poi è diventato un collaboratore di Query... Tutto sta ad avere voglia di partecipare e poi i modi si trovano. Il primo passo, dunque, è segnalare la propria disponibilità, specificando se c'è qualche competenza che si può offrire o meno, a: Marta Annunziata .

E per indagare qualche mistero?


Questa è una delle attività che più incuriosiscono chi aderisce al CICAP. Premesso che, come in qualunque campo non ci si può improvvisare, numerose persone che si sono avvicinate al CICAP da profani, con il tempo sono riuscite a immaginare, condurre e portare a termine indagini e ricerche importanti, che si sono anche concretizzate in pubblicazioni di articoli o libri e che hanno fatto parlare a lungo.

Il primo passo, per chi è interessato all’indagine del mistero, è quello di seguire il Corso per investigatori di misteri organizzato ogni anno dal CICAP: un fine settimana al mese, da gennaio a giugno, dove avvicinarsi all’indagine dell’occulto e dell’insolito guidati dai principali esperti del CICAP.

Al termine del Corso, come per ogni cosa del resto, sta alla passione e alla disponibilità individuale continuare: diversi partecipanti usciti dal corso sono diventati investigatori su cui il CICAP può contare abitualmente. Altri, invece, hanno vissuto l'esperienza del Corso con soddisfazione, pur non desiderando diventare investigatori di misteri. Si tratta, in ogni caso, di un'esperienza singolare, istruttiva e molto piacevole che non possiamo che consigliare caldamente a chiunque segua con interesse il lavoro del CICAP.

Collaborare alle riviste


Per collaborare non è indispensabile essere giornalisti, ma è necessario sapere scrivere in italiano corretto e avere interesse per gli argomenti trattati dal Comitato. Essendo il CICAP un'organizzazione senza fini di lucro, tuttavia, le limitate disponibilità economiche non ci permettono di retribuire le collaborazioni (almeno per ora).

Ci sono vari modi in cui chi lo desidera può dare una mano:

Scrivere articoli


A) per scrivere articoli su Query occorre, in breve:
  1. parlare di argomenti di interesse generale,
  2. evitare un linguaggio troppo tecnico,
  3. essere concisi,
  4. spedire il proprio intervento via e-mail o su CD (in formato RTF - Rich Text Format per Word) a: redazione@cicap.org ; sono gradite fotografie in alta risoluzione (300dpi) che possono servire per illustrare l'articolo.


B) per scrivere articoli su Magia , invece, si possono trattare anche questioni tecniche, legate al mondo dell'illusionismo o della psicologia dell'inganno, avendo però cura di spiegare (magari in un box) tutti i termini tecnici che vengono utilizzati. Per il resto, gli interventi destinati a Magia vanno spediti sempre in formato RTF per Word a: redazione@rivistamagia.it

Prima di scrivere un articolo per una delle due testate, comunque è bene leggersi la Guida di stile dei collaboratori" (che potete scaricare qui) , in modo da uniformarvi allo stile e all'approccio delle riviste; inoltre, prima di mettervi al lavoro contattate sempre il direttore di Query (montali@cicap.org ) e quello di Magia (polidoro@cicap.org" ) in modo da verificare se l'argomento che intendete trattare riveste interesse per la rivista.

Tradurre articoli


C'è sempre bisogno della collaborazione di traduttori da varie lingue (soprattutto inglese, ma anche spagnolo, tedesco e francese). Chi decide di collaborare a traduzioni per Query e per Magia potrà ricevere una media di 2/3 articoli all'anno da tradurre. In cambio riceverà copie della rivista su cui sarà pubblicata la sua traduzione. Se desiderate collaborare, comunicate la vostra disponibilità a questo indirizzo traduzioni@cicap.org . Ricordiamo che anche le traduzioni devono seguire la "Guida di stile dei collaboratori " e che vanno sempre allegati insieme alla traduzione:
  1. la fonte originale dell'articolo,
  2. la bibliografia tradotta
  3. il nome del traduttore.


Trascrivere nastri audio o video


Il CICAP dispone di una considerevole quantità di materiale inciso su nastri audio e video (interviste, conferenze, presentazioni...), da cui periodicamente ricaviamo articoli o libri. Se desiderate collaborare a trascrizioni di questo tipo contattate: info@cicap.org.

Collaborare alla distribuzione


Si può aiutare la diffusione di Query anche aiutando il CICAP a individuare librerie disponibili a ospitare sui loro scaffali la rivista. Attualmente, Query è distribuita solo nella catena delle Librerie Feltrinelli e in poche altre librerie. Chi intende darci una mano, deve semplicemente rivolgersi a una libreria della propria città che alloggi anche uno scaffale di riviste e presentare al direttore una copia di Query, proponendogli di vendere stabilmente la rivista attraverso la sua libreria. Il CICAP potrà offrire al libraio uno sconto del 40% sul prezzo di copertina, per ordini di 5/10 copie a numero. Se il librario è d'accordo, è sufficiente che ci comunichiate il recapito e provvederemo a mandargli le copie della rivista richieste.

Per quello che riguarda Magia , invece, trattandosi di una rivista riservata ai cultori e agli appassionati di illusionismo e giochi di prestigio, non cerchiamo una distribuzione presso il grande pubblico; tuttavia, se siete prestigiatori, potreste proporne l'acquisto di copie al vostro Club magico, a cui potremmo offrirle con un forte sconto sul prezzo di copertina. Contattateci qui per i dettagli: redazione@rivistamagia.it .

Altre idee?


Avete altre idee che potrebbero aiutarci a diffondere meglio Query e Magia ? Comunicatecele a questo indirizzo: info@cicap.org.

Scarica la "Guida per i collaboratori" di Query e Magia

Si può fare una donazione


Se non si ha tempo per scegliere un coinvolgimento più attivo, si può sempre scegliere di fare una donazione al CICAP per contribuire a diffondere la cultura scientifica nel nostro Paese e per aiutarci a svolgere la nostra attività (a questa pagina scoprite come il CICAP utilizza i fondi a sua disposizione). Ecco alcune possibilità:

1. Donate (o sottoscrivete un'adesione) con bonifico permanente .

2. Fate una donazione diretta (tramite banca, posta o paypal) e detraetela dalle tasse .

3. Donate il vostro 5x1000 al momento di effettuare la dichiarazione dei redditi.

4. Prendete in considerazione la possibilità di un lascito testamentario.