"Gli alieni siamo noi" su Query 12

image
Il numero 12 di Query.
E' uscito il n. 12 di "Query", la rivista del CICAP. La copertina di questo numero racconta un esperimento sociale davvero interessante: cosa succede se un gruppo di persone decide di realizzare un cerchio nel grano e lo disegna inserendoci un messaggio misterioso firmato da una divinità sumera che sarebbe stata anche un antico extraterrestre? Francesco Grassi è un socio CICAP di lunghissima data ed è il più autorevole esperto italiano di crop circles, i cerchi misteriosi che spuntano qua e là nei campi. Ed è lui l'autore di questo esperimento.

Qui sotto potete leggere l'editoriale di Lorenzo Montali e il sommario degli articoli contenuti. questo link potete leggere alcuni di questi articoli, ordinare il numero o - come noi ci auguriamo - sottoscrivere un abbonamento (ricordiamo anche che i Soci del CICAP hanno diritto a ricevere la rivista, in versione cartacea oppure accedere online ai suoi contenuti e a tutti gli arretrati ).

EDITORIALE di Lorenzo Montali

La copertina di questo numero racconta un esperimento sociale davvero interessante: cosa succede se un gruppo di persone decide di realizzare un cerchio nel grano nel nord Italia e lo disegna inserendoci un messaggio misterioso firmato da una divinità sumera che sarebbe stata anche un antico extraterrestre? Francesco Grassi, l’autore dell’esperimento, è un socio CICAP di lunghissima data ed è il più autorevole esperto italiano di crop circles, i cerchi misteriosi che spuntano qua e là nei campi. Quest’anno ha pubblicato un libro, 'Cerchi nel grano. Tracce d’intelligenza' , nel quale racconta, anche con documenti rari e testimonianze uniche, la storia di questo fenomeno iniziato nel 1996. Se potete leggetelo, ne vale la pena, perché Francesco unisce la competenza dell’esperto e la capacità del narratore, e il libro conduce il lettore proprio nel centro del fenomeno, tra coloro che i cerchi li realizzano e i tanti che li ritengono dotati di poteri misteriosi.

A ottobre Francesco è stato uno dei relatori al convegno del CICAP che si è tenuto a Volterra, dove ha illustrato proprio l’esperimento di cui racconta in questa copertina. L’articolo di Elena Iorio presenta la cronaca del convegno, per chi non è potuto venire e vuole saperne qualcosa di più, ma anche per chi c’è stato e vuole ritrovare il valore di quell’esperienza. Credo infatti che sia stato uno dei convegni più riusciti, anche perché si sono alternate alcune sessioni “classiche” nelle quali sono state presentate le più recenti ricerche del CICAP, con sessioni nelle quali si sono trattate tematiche nuove, come per esempio quella sulla prevedibilità delle catastrofi da un punto di vista scientifico.

Proprio intervenendo al Convegno, Massimo Polidoro ha lanciato un grido d’allarme sulla situazione economica e organizzativa del Comitato. Come scrive anche nel pezzo che apre il Terzo occhio, l’onda della crisi ha colpito anche noi, ma essendo la nostra una piccola barca il danno rischia di essere molto grande. Mai come in questo momento abbiamo bisogno dell’aiuto di voi che ci leggete: aiutateci a fare nuovi soci, regalate qualche abbonamento a Query ad amici o parenti, o semplicemente fate una donazione al CICAP. Ce ne è assolutamente bisogno per non essere costretti a rinunciare alla gran parte delle nostre iniziative, a partire da questa rivista. Grazie per quello che farete.

SOMMARIO n. 12
ARTICOLI
Crop circle di Francesco Grassi.
Se una notte d’estate sette circlemaker... di Francesco Grassi.
Dal lato oscuro al lato chiaro: la notizia del cerchio si diffonde di Francesco Grassi.
John Travolta è commestibile? di Stefania de Vito e Sergio Della Sala.
Una spettatrice al convegno di Volterra di Elena Iorio.
Come il professore che prese in giro Wikipedia... di Yoni Appelbaum.

RUBRICHE
Il terzo occhio: La sopravvivenza del CICAP è a rischio: abbiamo bisogno di voi di Massimo Polidoro. Un ricordo di Paul Kurtz di Silvano Fuso. Manoscritto del IV secolo o falso contemporaneo? Riguardo a un papiro in copto di Roberto Labanti. Richard Owen e i serpenti di mare di Sofia Lincos. Fare il farmacista è una cosa seria di Redazione. «Sì, il Duomo di Milano sono io!» di Paola Dassori.
Parastoria: Le regole del gioco di Marco Ciardi.
Medbunker: Medicina e comunicazione scientifica di Salvo Di Grazia.
Ecco perché: Un nero colorato di Stefano Oss.
I luoghi dell'illusione: Gli ambienti estremi di Stefano Vezzani.
Toolbox: Se è regressiva è pseudoscienza di Stefano Bagnasco.
Recensioni: Atlantide nel mare dei testi; I trucchi della mente; Physics on the fringe; Quando la profezia non si avvera; L’indemoniata a cura di Anna Rita Longo.
Mente relativa: Ingannevoli obliquità visive (1) di Gianni Sarcone e Marie-Jo Waebber.
Qui lo scrivo: Luna e agricoltura; Prove sperimentali della metafonia? Una donna misteriosa; Guarigioni inspiegabili; I medici e l'omeopatia a cura di Fara Di Maio.
L'arrotino di Occam: Kuhn e i problemi del falsificazionismo a cura di Andrea Ferrero.
Classici del mystero: Il grande inganno della macchina Kirlian di Giuliana Galati.
Mossa falsa!: L'appello all'opinione popolare, bandwagon o argomento ad populum di Manuele De Conti.
Non è mai troppo presto: Giovani e futuro: che prospettive dalla scuola? di Silvano Fuso.
Ai confini: Giovani per sempre di Massimo Polidoro.
I mysteri di Tupinamba!: Dodo Sapiens di Stefano Grande.

A questa pagina è possibile leggere gratis alcuni di questi articoli.