Lettera aperta al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin sull'elogio dell'omeopatia

image


AGGIORNAMENTO IMPORTANTE DEL 30/10/2015: l'autore del libro Elogio della omeopatia ha annunciato che la prefazione non era autorizzata dal ministro della salute e che di conseguenza il libro verrà ristampato senza tale prefazione. Siamo riusciti a ottenere il chiarimento richiesto, grazie a tutti per il sostegno! Non è quindi necessario continuare a raccogliere firme.


Il Ministro della salute, Beatrice Lorenzin, ha scritto la prefazione del libro Elogio della omeopatia (Cairo Editore, Milano). L'autore è Giovanni Gorga, presidente di Omeoimprese, ovvero l'associazione che raggruppa le principali aziende italiane produttrici di rimedi omeopatici. Una pubblicazione di parte, perfettamente legittima in una società pluralista. Quello che è inopportuno è che sia il Ministro della Salute, con la sua prefazione, a sostenerne indirettamente il contenuto.

Un ministro della salute ha il dovere istituzionale di comunicare ai cittadini quale sia la posizione della comunità scientifica nei confronti delle terapie disponibili. Il Ministro Lorenzin ha adottato un comportamento ineccepibile nel caso dei vaccini, sostenendone la necessità ed evidenziando i rischi per la salute nel rifiutarli.

L'omeopatia gode di popolarità e consenso, ma nessuno ha mai dimostrato che essa possa ottenere risultati superiori al semplice effetto placebo, cioè è priva di efficacia specifica. Autorevoli studiosi la ritengono poi tutt'altro che innocua. Il premio Nobel Rita Levi Montalcini ricordava, per esempio, che «L'omeopatia è una non-cura potenzialmente dannosa perché distrae i pazienti da terapie realmente efficaci».

Molti studi, pubblicati anche recentemente su serie e riconosciute riviste mediche (vedi sotto alcuni dei più recenti, particolarmente severi nei confronti dell'omeopatia), confermano questa triste realtà. Diciamo “triste” perché a tutti noi farebbe piacere poter disporre di altre utili terapie da affiancare a quelle già riconosciute di provata efficacia.

Auspichiamo pertanto che da parte del Ministero della Salute si provveda a rettificare i fraintendimenti che la prefazione del Ministro può generare, comunicando chiaramente ai cittadini ciò che le migliori ricerche svolte a livello internazionale consentono di affermare relativamente all'omeopatia.

Riferimenti

Science and Technology Committee. House of Commons, London 2010.

National Health and MentalResearch Council. Information Paper: Evidence on the effectiveness of homeopathy for treating health conditions. Canberra, marzo 2015.

Shang et al. Are the clinical effects of homoeopathy placebo effects? Comparative study of placebo-controlled trials of homoeopathy and allopathy. Lancet. 2005 Aug 27-Sep 2;366(9487):726-32.

Altre fonti si possono ricavare da:

Silvio Garattini, Acqua fresca. Tutto quello che bisogna sapere sull'omeopatia, Sironi Editore, 2015.

Simon Singh e Edzard Ernst, Aghi, pozioni e massaggi. La verità sulla medicina alternativa, Rizzoli, 2008.

PRIMI FIRMATARI

CICAP - Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze

Sergio Della Sala, Presidente CICAP, Neuroscientist, University of Edinburgh, UK.

Silvio Garattini, Garante scientifico CICAP, Farmacologo, direttore Istituto di ricerche Mario Negri, Milano.

Edoardo Boncinelli, Garante scientifico CICAP, Genetista, Università Vita-Salute, Milano.

Lorenzo Montali, Vicepresidente CICAP, psicologo, Università di Milano-Bicocca.

Massimo Polidoro, Segretario nazionale CICAP, Giornalista e scrittore.

Marino Franzosi, Tesoriere CICAP, Responsabile Amministrativo.

Andrea Ferrero, Responsabile Formazione CICAP, Ingegnere, Torino.

Stefano Bagnasco, Sperimentazioni CICAP, Fisico, INFN, Torino.

Marco Ciardi, Storico della scienza, Università di Bologna.

Paola De Gobbi, Organizzazione CICAP, redattrice.

Silvano Fuso, Docente di chimica, Responsabile Scuola CICAP.

Luigi Garlaschelli, Chimico, Università di Pavia, Responsabile Sperimentazioni CICAP.

Francesco Grassi, Ingegnere, Gruppo Sperimentazioni CICAP.

Beatrice Mautino, Biotecnologa e divulgatrice scientifica.

Marco Morocutti, Progettista elettronico, Gruppo Sperimentazioni CICAP.

Marta Annunziata, Biotecnologa, Coordinatrice dei Gruppi Locali CICAP.

Simone Angioni, Chimico, Università di Pavia, Divulgatore scientifico, Scientificast.

AIRicerca - Associazione internazionale dei ricercatori italiani nel mondo

Luca Cassetta, Presidente di AIRicerca, Immunologo Phd, UK.

Guido Silvestri, Professor & Vice-Chair for Research Department of Pathology and Laboratory Medicine Emory University School of Medicine; Chief, Division of Microbiology & Immunology Yerkes National Primate Research Center, Atlanta (USA).

Fabrizio Doricchi, Neuropsicologo, Università La Sapienza, Roma.

Paolo Bartolomeo, Neuroscienziato, Hôpital Pitié-Salpêtrière, Parigi.

Miriam Brazzelli, Senior Researcher in Public Health, University of Aberdeen, UK.

Giovanni Ragazzini, Medico pediatra, Alassio.

Stefano Cappa, Neurologo, IUSS - Istituto Universitario di Studi Superiori, Pavia.

Vittorio Carreri, Medico-chirurgo, specialista in Igiene (già responsabile del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica della Regione Lombardia), Milano.

Francesco Battaglia, Professore associato di chimica-fisica, Università degli Studi di Modena-Reggio Emilia.

Salvo Di Grazia, Medico, divulgatore scientifico.

Giorgio Dobrilla, Gastroenterologo, divulgatore scientifico.

Giorgio Verme, Primario emerito di gastroenterologia, Ospedale Molinette, Torino.

Galeazzo Sciarretta, Presidente emerito dell'Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona.

Hanno firmato il nostro appello anche: