Fake: una sfida per chi crea i "falsi"... più veri!

img
La storia del “paranormale”, dell’insolito e di tutto ciò che, oggi, rientra in quel gruppo di fenomeni “fake”, è ricca di esempi degni di nota: immagini del mostro di Loch Ness e dello Yeti, filmati di UFO e di autopsie di alieni, le celebri fate di Cottingley, le tante teorie del complotto dove particolari banali o accidentali assumono, se interpretati secondo un'ottica particolare, un significato che sembra assolutamente convincente.

Le nuove tecnologie digitali, poi, contribuiscono ormai da molti anni alla diffusione sempre maggiore di clamorosi documenti fotografici e filmati che se all’inizio sembrano testimoniare l’assoluta genuinità di un dato fenomeno, si rivelano poi più o meno abili frodi. “Bufale” che però, grazie anche ai social, diventano virali nel giro di poche ore rendendo impossibile a quel punto smentirle per chi le ha credute vere.

Oggi, con "Fake! La sfida del falso", avete anche voi l’occasione di far volare la fantasia e contribuire a rendere tutti più scettici: realizzate una falsa fotografia o un filmato che sembri documentare un fenomeno paranormale o comunque impossibile e spedite il tutto al CICAP.

Ci aiuterete a dimostrare come, con un po’ di buona volontà e talento, è possibile realizzare documenti dichiaratamente falsi eppure del tutto indistinguibili da quelli che si presumono “autentici”.

REGOLAMENTO

Chi desidera partecipare a questa insolita sfida può farlo nella categoria “fotografie” e/o “filmati” e si deve attenere alle seguenti regole:

a) Fake-Fotografie: le fotografie possono essere in b/n o a colori, “naturali” o ritoccate digitalmente, devono però essere inviate al CICAP: 1) sia stampate su carta fotografica (2 copie per ogni immagine da spedire a: CICAP – CP 847, 35100 Padova) che via e-mail in alta definizione (all'indirizzo: fake@cicap.org); 2) ogni foto stampata deve misurare preferibilmente almeno 13x17 cm.

b) Fake-Filmati: i filmati possono essere in b/n o a colori, “naturali” o ritoccati digitalmente, devono però essere inviati al CICAP: 1) tramite wetransfer e in formati facilmente riproducibili; 2) non devono durare più di 3 minuti l’uno.

Ci sarà un premiato per ogni categoria e ciascuno riceverà i premi sotto indicati.

Il materiale deve pervenire al CICAP (Fake! c/o CICAP c.p. 847, 35100 Padova - fake@cicap.org) entro e non oltre il 31 agosto 2017. La premiazione avrà luogo Domenica 1 ottobre 2017, alle ore 12.00, nel corso del CICAP-Fest, il XIV Convegno Nazionale del CICAP (Cesena).

PREMI E RICONOSCIMENTI

Tutti i partecipanti vedranno i loro lavori esposti nel corso dell'XIV Convegno Nazionale del CICAP (Cesena, 29 settembre - 1 ottobre 2017); inoltre, i migliori falsi saranno pubblicati su Query, la rivista del CICAP, sul sito del Comitato (www.cicap.org) e sui suoi canali social. I vincitori, inoltre, avranno diritto a:
- 1 anno di abbonamento omaggio a Query, la rivista del CICAP
- Le ultime due uscite dei Quaderni del CICAP
- 1 stretta di mano e una foto in compagnia di… un personaggio straordinario (sarà rivelato più avanti ma, credeteci, concorrerete solo per questo).

Per ulteriori informazioni: info@cicap.org