Programma "Pesenze" e padre Pio nel video

Gent.mo Dott. Polidoro,


ho avuto modo di vedere sul canale "Sky vivo" un programma molto interessante dal titolo "Presenze". La trasmissione, di cui avrà  sicuramente sentito parlare, utilizza un medium ed il supporto di  moderne tecniche audio e video per "materializzare" in maniera  quasi scientifica la presenza di spiriti e fantasmi. Sono un uomo di scienza, faccio il farmacista e premetto di essere abbastanza scettico in materia, ma devo ammettere che si sono  verificati fenomeni strani: microfoni ultrasensibili che captano  suoni e voci, pile appena spacchettate che si consumano in pochi  minuti (loro dicono per la troppa energia dell'ambiente, è  spiegabile?), porte che sbattono (ci prendono in giro dicendo che  non c'è nessuno in giro, né un filo di vento?), fasci di luce  registrati da macchine a infrarossi (proprio nei punti in cui il  medium "vede" il fantasma), variazioni di temperatura, malesseri  dei presenti e chi più ne ha più ne metta. Oltre al Medium che sembra una persona molto serie ci sono, a condurre il programma una  serie di storici, tecnici e giornalisti che sembrano realmente  turbati da quando accade loro durante le visite a questi luoghi  "infestati". In particolare Federica Gentile, nota conduttrice  radiofonica, piange, si spaventa...ora, se gli autori di Sky non ci  stanno prendendo in giro con suoni aggiuntivi e trucchi vari, se la  troupe non recita un copione, devo ammettere che ci sono episodi  inquietanti e inspiegabili. Lei ha avuto modo di vedere la  trasmissione? che ne pensa? Prima di salutarla volevo sottoporre alla sua attenzione un secondo quesito. Un mio amico è tornato da un pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo; ha inserito la videocassetta della gita nel  videoregistratore e ad un certo punto ha notato una sagoma che  attraversa lo schermo. Il particolare, non trascurabile, è che questa  figura mentre effettuava la ripresa non l'aveva vista! Ha portato  la cassetta da un fotografo che ha provveduto a rallentare il video  e ad annerire i contorni della visione. Risultato? La figura che  attraversa lo schermo ha le sembianze di Padre Pio (oggi San Pio).  La persona in questione è un anziano cattolicissimo che mai e poi  mai farebbe un fotomontaggio per farsi pubblicità  o prendersi gioco  degli amici. Io ho visto personalmente il video e devo dire che è  sconvolgente perché c'è inquadrata una fila di persone dietro una  biglietteria e ad un certo punto si vede il riflesso di una sagoma sul vetro dello sportello (tipo poste), e quindi la figura occupa interamente l'obiettivo della telecamera e attraversa  l'inquadratura lateralmente. Vedendo il video a rallentatore e  facendo un fermo immagine, il volto che occupa in primo piano tutto  il teleschermo  è quello di  PADRE PIO , si vede benissimo! Ora le  chiedo. Anche a voler essere scettici, se escludiamo un  fotomontaggio (perché della buona fede della persona che mi ha  fatto vedere il video sono sicurissimo), è possibile che la  devozione, il pensiero della gente, la fede dei presenti, abbia  "impressionato" la pellicola? Esistono fenomeni del genere? Perché  altrimenti io non trovo altra spiegazione e mi auguro possa darmela  Lei. Mi scuso per essermi prolungato troppo e la ringrazio anticipatamente per la sua risposta. Grazie


Alessandro Di Salvo


 


Risponde Silvano Fuso.


Gent.mo Dott. Di Salvo,


mi ero già  occupato del programma "Presenze" e del sensitivo che vi viene utilizzato in una precedente risposta alla quale La rinvio. Purtroppo non vi è alcuna evidenza che ciò che viene mostrato abbia realmente un'origine paranormale. Probabilmente il coinvolgimento emotivo dei membri della troupe televisiva è autentico, ma questo non dimostra l'autenticità  dei fenomeni che vengono mostrati. Probabilmente questo coinvolgimento contribuisce a fare in modo che essi interpretino erroneamente quello che gli accade intorno.


Per quanto riguarda l'immagine di Padre Pio, bisognerebbe visionare la videocassetta. Tuttavia posso dirLe che fino a oggi nessuno ha mai dimostrato che il pensiero, la devozione o la fede possano impressionare una pellicola o un nastro magnetico. L'immagine potrebbe essere originata da un riflesso di una statua o di una effige presente nel luogo e casualmente registrata dalla videocamera.


Un cordiale saluto.


Silvano Fuso