James Randi per il ventennale del CICAP

Un saluto a tutti! (in italiano) Ho iniziato un ciclo di cure di chemioterapia e purtroppo non mi è possibile viaggiare liberamente e stare tra la gente, quindi ho dovuto cancellare sia la mia visita in Italia, sia quella prevista al The Amazing Meeting di Londra (incontro organizzato dalla James Randi Educational Foundation per promuovere il pensiero indipendente e lo scetticismo, N.d.T.). Mi spiace di non poter essere tra di voi e incontrare vecchi e nuovi amici, spero che mi possiate capire e perdonare. La mia prognosi è buona e ho chiesto che omeopatia, omelie e formule magiche vengano mantenute al minimo indispensabile; al contrario mi sono affidato a trattamenti più ortodossi, anche se questo potrebbe sorprendere alcuni di voi…

Oltre 20 anni fa ho incontrato Piero Angela e un giovanissimo Massimo Polidoro: fu allora che li incoraggiai a dare avvio a un movimento scettico in Italia. Il risultato è quello che potete vedere oggi. Ebbi anche il piacere di ospitare Massimo come apprendista nella mia casa in Florida: vi posso assicurare che fu uno dei più fruttuosi investimenti di tempo e attenzione che abbia mai fatto. Oggi il CICAP è forte e in crescita e sono fiero di avere svolto anche io un piccolo ruolo in questo grande successo.

Recentemente, in luglio, abbiamo messo alla prova i poteri divinatori di una donna che è arrivata addirittura dalla Finlandia per provare a vincere il premio di un milione di dollari offerto dalla mia fondazione (premio offerto a chi sia in grado di dimostrare di possedere poteri paranormali). Io chiaramente ero spaventato a morte al pensiero che potesse farcela davvero, poi il miracolo: aveva torto al 100 per cento!

Credo che voi non ne siate rimasti poi tanto sorpresi, e infatti abbiamo deciso che la competizione per il milione di dollari non verrà chiusa, come avevamo annunciato qualche tempo fa, ma continuerà. Ci siamo resi conto infatti che gli strani personaggi là fuori avevano già iniziato a festeggiare la fine di questa sfida, che rappresenta per loro l'unico grande ostacolo. A chi chiedeva loro perché non partecipassero alla sfida per ottenere il milione di dollari dimostrando di avere davvero dei poteri paranormali davano risposte senza senso, perciò abbiamo deciso di lasciare aperta la competizione.

Il mio nuovo libro, A magician in the laboratory (Un mago in laboratorio), è attualmente in fase di lavorazione. Racconterò le mie avventure in giro per il mondo, durante le quali ho potuto assistere in prima persona a esempi di "mala-scienza" un po' ovunque.

Beh, signori e signore, miei cari amici Massimo e Piero, il grande mago Silvan, e tantissimi altri personaggi con cui ho lavorato e scherzato in questi anni, vi rinnovo le mie scuse per non essere tra di voi e vi prego di accettare questo messaggio come prova del mio affetto e rispetto per tutti voi. Un abbraccio da quaggiù, oltre l'oceano e il tempo. Da James Randi, grazie mille.

Trascrizione e traduzione a cura di Marco Michelazzi