Il CICAP Fest della simpatia

img
Con la scienza non solo si può scoprire come funziona il mondo ma ci si può anche divertire. Lo dimostrerà il CICAP Fest, il Festival della scienza e della curiosità che si terrà a Padova dal 13 al 15 settembre, un appuntamento ricco di momenti leggeri e divertenti, con numerosi ospiti abituati ad affrontare temi anche importanti con un sorriso e una risata: da Raul Cremona a Davide Calabrese degli Oblivion, da Francesco Lancia di Radio DeeJay allo mnemonista Vanni de Luca e poi star del web che riescono a fare sorridere parlando di scienza, come Adrian Fartade, Barbascura X, Luca Perri e Ruggero Rollini con la sua scienza sul divano e molti altri...

SCARICA IL PROGRAMMA DEL CICAP FEST!

Viaggio al centro della Terra… piatta!

Lo sbarco sulla luna? Finzione. La gravità? Anche quella non esiste. Il petrolio ha la densità del sangue! E poi i giganti, quelli erano giganteschi ed hanno diviso il tempo. Ovviamente tutto è legato alla terra piatta, e chi non lo capisce è uno schiavo del sistema... (solare!) Con il divertentissimo Barbascura X, divulgatore seguitissimo su YouTube, venerdì 13 settembre, alle 18.00, al Portico di Palazzo Moroni, faremo una fotografia del mondo complottista tra bufale, convinzioni dogmatiche e media in cerca di sensazionalismo. Quali sono gli aspetti che avvicinano al dubbio antiscientifico e perchè nessuno di noi potrà mai convincerli di avere torto?

Cosa dice cosa? Interviste ad oggetti che hanno fatto la storia.

In questi tempi, chiunque ha un'opinione su qualsiasi cosa. A dire il vero, anche le cose hanno un'opinione su qualsiasi cosa, solo che nessuno ha mai domandato loro nulla. Noi sì. In una serie di interviste surreali, video trasmessi durante il CICAP Fest e realizzati dall’attore e conduttore di Radio DeeJay Francesco Lancia, gli oggetti che hanno fatto la storia ci rivelano alcuni dettagli inediti e sconvolgenti sulle loro esistenze.

Sul divano con la scienza

È un altro giovane divulgatore “pop”, Ruggero Rollini, a raccontare la scienza in maniera brillante e anticonvenzionale invitando sul suo divano arancione, collocato nelle piazze del centro scienziati, giornalisti e relatori del Festival, che si troveranno catapultati in un salotto itinerante per una chiacchierata fuori dagli schemi che coinvolgerà anche i passanti L’appuntamento è nelle piazze del Festival sabato 14 e domenica 15 settembre.

Il saltimbanco della memoria

Ancora in strada, Vanni De Luca, il più celebre “mnemonista” italiano, porterà (sempre sabato 14 e domenica 15) uno spettacolo dal sapore antico e originale, dove le performance mnemoniche e di supercalcolo matematico si trasformeranno in strumenti divulgativi pensati per invitare il pubblico a scoprire e abbracciare il meraviglioso mondo delle tecniche di memoria. Una singolare commistione tra teatro en plein air e scuola peripatetica, ideata appositamente per dare nuovo lustro a uno strumento ormai dimenticato e restituirlo così al suo legittimo proprietario: l’essere umano.

Raul Cremona: mago della risata

Raul Cremona, l’istrionico prestigiatore e comico, racconterà sabato 14 settembre, alle 11.25, al Portico di Palazzo Moroni, l’incredibile (e improbabile) vita di Bartolomeo Fregapane Zirmani, “prestigiatore” che divise l’opinione pubblica, da lui riscoperta. Frutto di intense ricerche tra le esigue tracce lasciate da Zirmani e le testimonianze di chi dice di averlo incontrato, il racconto di Raul è come un mix di biografia, aneddoti comici e giochi di magia capaci di solleticare la mente degli spettatori.

Il giorno dopo, domenica 15, alle 11.40, alla Sala dei Giganti di Palazzo Liviano, sempre lui presenterà con la matematica Antonietta Mira lo spettacolo MATE+MAGIA: Che cosa unisce matematica e magia? Per scoprirlo occorrono una buona dose di curiosità e tanta fantasia! Mira e Cremona stupiranno grandi e piccoli con mazzi di carte, orologi magici, operazioni impossibili e strabilianti previsioni. Insieme illustreranno il fascino dei giochi di prestigio basati su principi matematici, comunicando la bellezza e la forza espressiva dei numeri. Gli spettatori sono coinvolti e chiamati a partecipare ai giochi.

REGISTRATI GRATIS AL CICAP FEST

Illusionarium: il grande luna park della mente

Torna Illusionarium: il viaggio incredibile alla scoperta degli inganni percettivi che lo scorso anno coinvolse oltre 3000 partecipanti. Una straordinaria mostra interattiva, ospitata nei locali di Palazzo Santo Stefano, da venerdì 13 a domenica 15 settembre (dalle 10.00 alle 18.00), vincitrice di numerosi premi, come il Premio Leonardo Da Vinci per la divulgazione scientifica e l’Ambrogino d’oro del Comune di Milano. Con il suo creatore, Carlo Faggi, si entrerà in uno strano mondo popolato da oggetti che non possono esistere, statue che si voltano, disegni che si animano, dipinti impossibili...

Su Nettuno? Piovono diamanti!

Con il suo inconfondibile stile divulgativo, pieno di umorismo, Adrian Fartade ci invita a seguirlo oltre le “colonne d’Ercole” del Sistema solare, cioè la Fascia di Asteroidi, lasciandoci conquistare da Giove, gigante gassoso tormentato da enormi cicloni ipnotici, e da Saturno, con il suo sistema complesso e affascinante di anelli e tempeste esagonali. Venerdì 13 settembre, alle 14.00, al Portico di Palazzo Moroni, Adrian guida una cavalcata emozionante che prosegue poi verso Urano, il pianeta piegato sul fianco con archi colossali di ghiaccio e roccia, e Nettuno, coperto da nuvole di ammoniaca gelata che gettano ombre di centinaia di chilometri lungo l’atmosfera color blu intenso. Uno straordinario giro turistico spaziale per scoprire gli angoli più lontani del Sistema solare.
Sempre insieme ad Adrian, la sera del 12 settembre, il CICAP Fest dà il benvenuto ai partecipanti con la conferenza-spettacolo: Un piccolo grande passo la storia dell’Apollo 11 (biglietti su cicapfest.it).

Al gabinetto… con gli astronauti

Di spazio parlerà anche il giornalista Paolo Attivissimo, ma lo farà da un’angolazione quantomeno… insolita. Quando si parla di viaggi spaziali, infatti, c’è sempre una domanda inespressa: come si va al gabinetto nello spazio, in assenza di peso? Imbarazzi a parte, la gestione dei rifiuti biologici è un problema fondamentale. L’argomento è affrontato in tono informale ma esauriente e con una ricca documentazione visiva dei dettagli tecnici e fisici, presentando con candore la storia delle toilette spaziali dalle origini ai giorni nostri, per conoscere un aspetto poco conosciuto ma molto eroico dell’esplorazione del cosmo. Visto l’argomento, la conferenza, prevista per venerdì 13, alle ore 18.30 presso la Sala Paladin di Palazzo Moroni, è sconsigliata alle persone sensibili ma fortemente consigliata ai bambini.

Fantascienza e… steampunk!

Chi ama la scienza, la fantascienza e… i travestimenti, non può perdersi l’appuntamento di sabato 14 settembre, alle 11.50, all’Aula L di Palazzo Bo con Luigi Garlaschelli e Alessandra Carrer. I due grandi padri della fantascienza, Jules Verne e H.G Wells, infatti, sono tra gli ispiratori dello Steampunk, un moderno movimento artistico e letterario che si rifà alla fantascienza ottocentesca. Il Prof Alchemist (Garlaschelli) e Sky Lady (Carrer) illustreranno e discuteranno le opere Dalla Terra alla Luna (1865) e I primi uomini nella Luna (1900) e lo faranno… in perfetta “tenuta di scena”. È incoraggiata la partecipazione da parte del pubblico in outfit Steampunk...

La scienza di Star Wars

Ancora, per gli amanti della fantascienza, l’appuntamento con la conferenza-spettacolo di Luca Perri su Star Wars alla Sala dei Giganti di Palazzo Liviano, domenica 15 settembre, alle 16.30. Era il 1977 quando il mondo scoprì una nuova galassia, ricca di pianeti e tecnologie di ogni tipo. Da allora, miliardi di persone hanno seguito le vicende della saga di Star Wars, immedesimandosi in eroi intenti a lottare contro un Impero malvagio. Iperspazio, pistole laser, droidi, porti spaziali e una misteriosa Forza capace di connettere tutti gli esseri viventi. Quanto la fantascienza attinge dalla scienza reale per ricreare questi mondi e civiltà? Sulla Terra sappiamo costruire una spada laser? Quali tecnologie della Morte Nera abbiamo già sviluppato? Sapremmo costruire il Millennium Falcon? E riusciremmo a pilotarlo in una fascia di asteroidi? C’è però un altro aspetto da considerare: quanto è invece la scienza a trarre ispirazione dalla fantascienza cinematografica? Una conferenza/quiz interattiva per capire quanto il rapporto tra fantasia e scoperte sia più stretto di quel che si immagini. E, soprattutto, per scoprire che la relazione non è a senso unico. Per gli amanti di Star Wars, in particolare, ci sarà poi una straordinaria sorpresa, sempre domenica, che non anticipiamo per non rovinarvela…

Rassegna stampa… in simpatia

Per i più mattinieri, sabato e domenica il CICAP Fest inizia già alle 8.30 con un caffè e i giornalisti scientifici Marco Ferrari e Margherita Fronte che sfoglieranno i giornali commentando, insieme agli ospiti del Festival, le notizie – scientifiche, pseudoscientifiche e per nulla scientifiche – del giorno. Dove: Portico di Palazzo Moroni - Quando: sabato 14 e domenica 15 settembre alle 8.30

Scoprite tutti gli appuntamenti del CICAP Fest qui: www.cicapfest.it.

REGISTRATI GRATIS AL CICAP FEST

Il CICAP Fest è promosso dal CICAP in collaborazione con l’Università, il Comune e la Provincia di Padova, con il riconoscimento del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con il patrocinio di Regione del Veneto, dell’Istituto Superiore di Sanità, della Camera di Commercio di Padova e della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e Fondazione Antonveneta; Istituto Mario Negri, Fondazione Umberto Veronesi, Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza, Orto botanico di Padova, Assindustria Venetocentro, Promex, Confcommercio Ascom Padova, il MUSME, Museo di storia della medicina, LOfficina del Planetario di Milano, il Planetario di Padova, La Specola dell’Inaf di Padova, Fondazione Zoé e la Fondazione per la Ricerca Biomedica Avanzata Onlus – VIMM come Partner Istituzionali, Intesa Sanpaolo, Confagricoltura Padova, Coop Alleanza 3.0, Audible e Gefil come sponsor e con la media partnership de il mattino, Focus, RaiRadio3 Scienza, ilBoLive, Focus Scuola e PLaNCK!, Radio Padova e Radio Easy Network.