E LE STELLE STANNO A SBAGLIARE: Il CICAP controlla le previsioni degli astrologi per il 2002

Con l'arrivo del nuovo anno è tempo di oroscopi e previsioni; ma quanto sono attendibili? Come è ormai tradizione «Scienza & Paranormale», la rivista del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale)*, è andata a fare le pulci alle previsioni degli astrologi per il 2002. Anticipiamo i risultati che saranno pubblicati sul prossimo numero di «Scienza & Paranormale», la rivista del CICAP, e già da oggi sul sito del Comitato: http://www.cicap.org.

TENSIONI MONDIALI E VENTI DI GUERRA


Dopo l'incapacità dimostrata di prevedere un evento clamoroso come quello degli attentati terroristici dell'11 settembre 2001 (ricordiamo che nessuno dei tanti che vantano facoltà paranormali era riuscito ad accennare al disastro prima che si verificasse), astrologi e veggenti ci hanno riprovato pronunciandosi sugli sviluppi della crisi mondiale nel 2002. Per Barbanera «La situazione mediorentale dovrebbe stemperarsi a febbraio con la ripresa dei colloqui che dovrebbero finalmente portare ad una soluzione definitiva delle mille tensioni vissute da questa regione». Altrettanto ottimista l'astrologo Massimo Giannone : «Ottimi accordi per il problema Terra Santa (Gennaio 2002). La guerra con il mondo arabo si concluderà in Gennaio 2002 ma secondo me si verificherà un altro grave attentato in Europa (Dicembre2002). L'islam si arrenderà alla Bestia (gennaio 2002) e segnerà la nascita di un nuovo Stato più a dimensione umana». Più fumoso l'astrologo Francesco Consiglio : «Tra il 4 e l'8 maggio, una congiunzione Marte in Gemelli-Saturno in Gemelli ci parla di un anziano guerriero che usa la lingua al posto della spada. Egli disorienta con le parole e, grazie all'opposizione che i due pianeti formano con Plutone retrogrado in Sagittario, riesce a convincere le masse dell'esistenza di un'attività vessatoria indirizzata in quell'ambito religioso che rientra nella sfera del Sagittario, un segno che ha nel credo mistico uno degli archetipi più resistenti, e nel fariseismo la sua ombra negativa». Ma lo stesso astrologo si riscatta in chiarezza promettendo: «Dal 20 luglio, annotate la data, con la congiunzione Sole in Cancro-Giove in Cancro, tornerà la pace». Sempre ottimista, ma senza sbilanciarsi troppo, Grazia Bordoni (su Sirio di gennaio 2002): «Non sono aspetti incoraggianti, bisogna riconoscerlo. Ma non tutte le speranze sono perdute, anzi, possiamo contare anche su alleanze benevole da parte dei pianeti: il 2 aprile, infatti, si formerà il bellissimo trigono tra Saturno e Nettuno e forse la ragione e il desiderio di pace potranno finalmente prevalere». Tuttavia, in barba al «bellissimo trigono» e alla «congiunzione Sole in Cancro-Giove in Cancro», sembra che la strada di una nuova guerra degli Stati Uniti contro l'Iraq sia ormai segnata. Nonostante il fatto che, dopo la guerra in Afganistan, gli Usa avessero dichiarato di voler attaccare tutti i paesi fiancheggiatori del terrorismo (e subito dopo Giannone prevedeva: «Potrebbe essere attaccato un nuovo paese dagli americani»), anche questa volta, nessun astrologo è riuscito a prevedere che sarebbe stato l'Iraq il nuovo bersaglio degli Usa nella lotta al terrorismo.

OTTIMISMO TRA GLI ASTRI


La palma dell'ottimismo va certamente a Van Wood che prevedeva: «Un gran numero di lestofanti sarà smascherato e pian piano inizierà una lunga fase di giustizia, onestà e idealismo. I giovani si interesseranno di più agli studi, comprenderemo che la felicità non sta nell'essere protagonista, ma nell'armonia tra gli uomini. Saremo sorpresi per il saper fare dei giovani e sia nel mondo politico sia in quello industriale vedremo molti giovani in posizioni di comando, in particolare donne». Parole incoraggianti e piacevoli ma, purtroppo, del tutto slegate dalla realtà. Anche Barbanera prevedeva che: «con Giugno partiranno importanti opere pubbliche e il nostro astronomo di Foligno auspica anche l'inzio dei lavori del famoso ponte di Messina». I lavori delle importanti opere pubbliche tuttavia non sono ancora iniziati nè si prevede quando (e se) inizieranno i lavori per il ponte sullo stretto di Messina. Grazia Bordoni (su Sirio, gennaio 2002) prevedeva nientemeno che «una svolta autoritaria nella forma di governo» o, in alternativa, giusto per coprire tutti i fronti, «una caduta del governo medesimo». Sempre lei, tuttavia, prevedeva per Berlusconi: «un inizio d'anno molto buono, con Saturno in ottimo aspetto a Mercurio nel primo campo che gli permetterà di essere molto lucido e attento. Potrà varare progetti a lunga scadenza a cui tiene molto. Da aprile a giugno, tuttavia, avrà Saturno dissonante con la Luna nel sesto campo: un periodo molto difficile che potrebbe riproporre vecchi problemi di salute. Il transito di Plutone su Giove nel terzo campo potrebbe coincidere con una profonda trasformazione delle sue reti di comunicazione: Giove transiterà su Venere e Saturno nell'ottavo campo proponendo un miglioramento delle entrate e dei bilanci dello stato». Mentre non si sono registrati problemi nella salute del Premier, non ci sono state trasformazioni nell'assetto delle reti Mediaset e il bilancio dello stato non sembra proprio essere migliorato.

ECONOMIA


Cosa avevano da dire gli astrologi a proposito dell'attuale crisi economica? Non molto, come si vedrà: le loro previsioni puntavano ancora sull'ottimismo ma tenevano poco conto della realtà. Ecco Massimo Giannone: «La borsa si riempirà di ricchezza con tecnologici, assicurativi e telefonici (Aprile 2001). Le borse mondiali si riprenderanno (Febbraio 2002). Si avvertirà un ottimo miglioramento economico già verso fine anno, migliorerà la politica internazionale e quella interna ed il paese avrà un ruolo di prestigio come non avveniva da anni». Barbanera, invece, fiutava una crisi: «Trenitalia o un importante aziende automobilistica potrebbe rimanere coinvolta in uno scandalo». Nessuno scandalo per Trenitalia o «importante azienda automobiliistica», ma sarebbe stato sufficiente restare più nel vago (parlare magari di «crisi» anziché di «scandalo») per indovinare il momento difficile della Fiat (altro evento previsto da nessuno tra i veggenti).

SCIENZA


Riscaldano il cuore le previsioni di Van Wood, per quanto sono desiderose di buone notizie, ma ancora una volta devono scontrarsi con la meno rosea realtà: «Sarà un anno di progresso ed evoluzione come mai prima. Tutti abbiamo sofferto durante gli ultimi vent'anni e, anche se non all'improvviso, tutto cambierà in meglio. Le sofferenze sul nostro pianeta diminuiranno sensibilmente. Colpi di grazia alla classe dei criminali. L'arte esploderà. Milioni di nuovi (veri) artisti, musicisti, ricercatori di moda, stilisti rinunceranno a creare "scoop", applicando invece un nuovo senso estetico nel vestire, nella scultura e persino nel costruire nuovi palazzi. In fondo sarà l'anno di Giove: tutto grande, tutto generoso, tutto puro! Il cancro sarà sconfitto durante questo anno sotto gli influssi del pianeta Giove. Il problema, della droga non sarà risolto ma molte nazioni troveranno una soluzione per combattere il traffico di stupefacenti liberalizzando alcune droghe che si potranno acquistare facilmente in farmacia. Gli industriali di tabacco si troveranno in difficoltà. Sarà inventata una bevanda non alcolica che sostituirà i liquori pesanti con lo stesso identico effetto, senza però danneggiare il fisico». E poi in un crescendo di entusiasmo, Van Wood continua: «Nel mondo dei viaggi e del trasporto si farà uso sia di forze magnetiche sia di binari magnetizzati. Contatti umani con lo spazio. Viaggi turistici nello spazio. Nuove interpretazioni sulla legge di gravità. Nuove leggi che riguarderanno il controllo del movimento delinquenziale nello spazio. Forze magnetiche, solari e di vapore sostituiranno quelle a base di petrolio ed elettricità o forze nucleari. Molte malattie verranno trattate con l'elettromagnetismo. Le cellule del corpo verranno stimolate a produrre anticorpi, coagulanti, nuovi tessuti o sostanze chimiche capaci di neutralizzare le malattie. L'asse terrestre si sposterà ancora. Scoperte archeologiche del passato dimostreranno chiaramente che le civiltà antiche di 8-9 mila anni fa erano più progredite e avanzate di quelle dei nostri tempi. Il sacro matrimonio lascerà il posto ad una sana convivenza che verrà accettata anche legalmente con gli stessi doveri e diritti»...

SPORT


Massimo Giannone prevedeva che «nello sport il Chievo sarà campione di inverno seguito da Inter e Juventus» ma la classifica della Serie A a fine dicembre vedeva in testa il Milan, seguito da Inter, Lazio e solo al quarto posto il Chievo. Da segnalare anche le previsioni pubblicate il 20 giugno scorso, durante i mondiali di calcio, dal quotidiano inglese Daily Mail alla vigilia della partita Inghilterra-Brasile: tutti i veggenti inglesi consultati davano l'Inghilterra vincente (Peter Watson, l'astrologo «di casa» del Daily Mail vedeva gli Inglesi in vantaggio di un gol; Gillian Kemp, un lettore di fondi di caffè, prevedeva Inghilterra 3, Brasile 2; la numerologa Soraya vedeva l'inghilterra vincitrice e pare che persino Nostradamus avesse previsto Inghilterra 1, Brasile 0). Solo un veggente brasiliano, Nelson Ty Olufiran, dava vincente la squadra di casa sua... e aveva ragione: il risultato è stato Brasile 2, Inghilterra 1.

SPETTACOLO


Sorpresa ha suscitato l'annuncio dato da Paolo Villaggio, in una intervista a Sorrisi e canzoni TV, secondo cui un veggente gli avrebbe predetto il giorno della sua morte: «Sì», disse Villaggio, «dovrei morire il 14 dicembre del 2002 nella mia casa di Bonifacio, in Corsica. È una strana storia: sette anni fa mentre camminavo vicino a San Pietro ho incrociato due vecchie signore. Una mi ferma e mi fa: 'Vorrei dirle una cosa spiacevole. Sono una veggente e ho delle percezioni fisiche molto particolari quando passo vicino a una persona della quale percepisco fatti futuri, generalmente sgradevolì. Io andavo di fretta ma a quel punto mi fermo. La vecchina mi dice che il 14 dicembre 2002 moriro»'. Il 14 dicembre è passato e Villaggio per fortuna è ancora tra noi. Sarebbe interessante, però, conoscere il nome di questa veggente... Più vago Barbanera, secondo cui: «Se a settembre gli astri prevedono un matrimonio tra 'rampolli' famosi, a dicembre invece ci potrebbe essere un divorzio tra due vip». Sebbene i due eventi sono sempre altamente probabili, ogni anno, non si segnalano matrimoni o divorzi clamorosi nel mondo dei «vip». È andata male anche a Giannone, secondo cui «L'eroe del Titanic si sposerà «; invece, nè Di Caprio nè la Winslet si sono sposati nel 2002.

LE PREVISIONI AZZECCATE... DAGLI SCETTICI!


«Come sempre», commenta Massimo Polidoro (Segretario Nazionale del CICAP), «non solo astrologi e veggenti hanno completamente sbagliato le loro previsioni, ma non sono nemmeno riusciti a prevedere nessuno degli avvenimenti più importanti di quest'anno: l'aereo contro il Pirellone e il terremoto in Molise, l'eruzione dell'Etna e l'attentato di Bali, l'omicidio di Marco Biagi e le dimissioni del ministro Scajola, l'arresto di Wanna Marchi e le dimissioni del ministro Ruggiero, la nascita dei girotondi e la legge Cirami, il sequestro nel teatro a Mosca e la crisi della Fiat, il delitto di Cogne e il rientro dei Savoia, la vittoria della Ferrari e l'eliminazione dell'Italia ai mondiali; e nemmeno hanno previsto la scomparsa di Yves Saint-Laurent, Franco Lucentini, Leonardo Mondadori e Herb Ritts.
«Naturalmente, i costanti fallimenti degli astrologi passerebbero assolutamente in silenzio se il CICAP non preparasse ogni anno questi controlli. Chiunque, però, può rendersi conto dell'inattendibilità di astrologi e veggenti: è sufficiente tenere da parte tutte le profezie che compariranno in questi giorni sui giornali e su Internet, conservarle e rileggerle poi alla fine dell'anno».
Ma possibile che gli astrologi non indovinino proprio mai? «Certo», risponde Polidoro, «come diceva Voltaire: «Anche gli astrologi qualche volta ci azzeccano», a furia di fare previsioni qualche volta si indovina. In genere, però, se le profezie sono troppo specifiche le possibilità di indovinare per caso diminuiscono e, come si è visto, i risultati sono solitamente deludenti».
Curioso come, tra le sue tante previsioni, l'astrologo Van Wood prevedesse anche che: «con la mente degli uomini più aperti ed evoluti, l'astrologia, le percezioni extra sensoriali, i sogni profetici e la telepatia potranno dimostrare il loro vero valore». Ebbene, ancora una volta l'astrologia ha sicuramente potuto dimostrare il suo valore, cioè quello di un simpatico gioco con cui passare qualche minuto in allegria: del tutto inutile, però, per prevedere il futuro.
Anche quest'anno, inoltre, lo stesso Polidoro ha realizzato una serie di «previsioni» (diffuse attraverso la Radio Svizzera e pubblicate il 30 gennaio sul sito del CICAP) che si sono realmente avverate. Eccone alcune: «Dimissioni di un ministro chiave del Governo Berlusconi»: dopo il Ministro degli Esteri Ruggiero, anche il Ministro dell'Interno Scajola ha rassegnato le dimissioni. «Jacques Chirac sarà rieletto Presidente della Francia... in Germania anche Schroeder sarà riconfermato, ma per un soffio»: entrambi gli eventi si sono verificati. «Ci lascerà un artista leggendario della musica»: Joe Strummer, leader del leggendario gruppo dei Clash, se n'è andato improvvisamente a 50 anni...
«Ma non c'è niente di magico nè di paranormale in tutto ciò «, spiega Polidoro. «Basta semplicemente tenersi aggiornati, conoscere un po' di statistica e usare un po' di buon senso: e poi, come fanno gli astrologi, strombazzare i successi e tacere i fallimenti. I risultati sono garantiti». Per l'elenco completo delle previsioni «scettiche» (anche di quelle fallite) vedi: Previsioni non-paranormali per il 2002.

*Il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale) è un'organizzazione scientifica ed educativa fondata nel 1989 da Piero Angela e da un gruppo di studiosi e ricercatori. Tra gli altri, aderiscono al CICAP: Umberto Eco, Silvio Garattini, Margherita Hack, Rita Levi Montalcini, Tullio Regge e Carlo Rubbia.
Per ulteriori informazioni: tel. 049-686870; http://www.cicap.org (al sito Internet del CICAP può essere richiesta una copia gratuita della rivista Scienza & Paranormale).