Previsioni non-paranormali per il 2002

Lo scorso sabato 26 gennaio, Massimo Polidoro ha presentato in diretta a "Ladilaradio", un programma della Radio Svizzera Italiana, le sue "previsioni non paranormali per il 2002". Di cosa si tratta? Di un esperimento che Polidoro aveva già fatto nel 1996 quando, su richiesta del mensile Focus, aveva realizzato una serie di previsioni basate sul calcolo delle probabilità, su un po' di buon senso, sulla lettura dei giornali e sull'uso di frasi ambigue e pocio specifiche. Il tutto per dimostrare che, usando queste tecniche, si ha la stessa probabilità di indovinare il futuro come fanno astrologi e veggenti. Alla fine del 1996, Focus confrontò le previsioni di Polidoro con quelle dei più famosi astrologi e veggenti italiani e risultò che lo scettico aveva indovinato più cose! Come andrà quest'anno? ***
image
Per saperlo, riportiamo di seguito l'elenco completo delle previsioni di Massimo Polidoro, in modo che alla fine del 2002 sia possibile verificarne l'accuratezza:

POLITICA ITALIANA


- Il tentativo di risolvere il conflitto tra politica e magistratura con un compromesso non avrà successo e si solleverà un nuovo polverone intorno ai guai giudiziari del premier. - Polemiche sulla politica estera dell'Italia. - Nuovo scontro tra Bossi e Fini vicino all'estate. - Dimissioni di un ministro chiave del Governo Berlusconi. - Forti polemiche, anche internazionali, in seguito all'insediamento del nuovo cda RAI. - Avvio di una grande riforma che farà parlare molto i giornali, ma risulterà presto dubbio se potrà mai essere portata a termine. - Gli scontri tra i sindacati e il Governo si faranno sempre più duri. - Rinnovamento in casa del centro-sinistra, che individuerà una linea politica capace di raccogliere nel tempo vasti consensi. - Spunta una nuova figura chiave dell'opposizione che, d'altro canto, vede uscire di scena uno dei suoi componenti più in vista. - Scomparirà una figura storica della politica italiana. - Emergerà una "nuova" forza politica posizionata al centro dell'arco parlamentare.

GUERRA E TERRORISMO


- Si ricompone la situazione in Afghanistan, ma dopo molti problemi di tipo diplomatico. - Gli Stati Uniti dovranno subire un nuovo attacco terroristico che, però, non riuscirà del tutto. - Il conflitto si sposta in un paese dell'Africa. - Bin Laden è ancora vivo, ma sarà individuato e cesserà di rappresentare un pericolo.

ESTERO


- Jacques Chirac sarà rieletto Presidente della Francia, ma anche il centro sinistra uscirà soddisfatto dalle elezioni e non solo in Francia: in Germania anche Schroeder sarà riconfermato, ma per un soffio (potrebbe perdere, però, se succederà qualcosa di strano a marzo).

ECONOMIA


- Riprendono quota i titoli della new economy, mentre restano i tempi duri per gli assicurativi. - Salita degli indici verso giugno e discesa improvvisa in ottobre.

SPETTACOLO


- Sanremo sarà vinto da una donna. Polemiche sul piazzamento deludente di una gloria nazionale. - Record di incassi per il nuovo film di Roberto Benigni, che sarà pluri-festeggiato alla fine dell'anno. - Ci lascerà un grande del mondo dello spettacolo e un artista leggendario della musica.

SPORT


- Gli italiani saranno soddisfatti alle Olimpiadi invernali di Salt Lake City. - Italiani in finale ai mondiali di calcio con sequenze al cardiopalma... Ottimi i risultati di Francia e Argentina.

ECOLOGIA/AMBIENTE


- Nuovi disastri provocati dal ritorno di El Nino. - Frane e smottamenti provocheranno grossi danni e grosse polemiche. - Si annunciano soluzioni drastiche al problema dell'inquinamento ma nulla di veramente valido sarà intrapreso fino a che un evento drammatico non farà comprendere la reale gravità della situazione.

CRONACA


- Si tornerà a parlare sempre più insistentemente di Turismo Spaziale. - Forti polemiche e disordini pubblici a Roma in giugno. - Si registerà una grossa manifestazione di piazza.