Isaac Bickerstaff risponde alle lettere

Cronache verosimili dal mondo del paranormale

image
Alcune delle lettere ricevute dal prof. Bickerstaff

 

Cari lettori di questa rivista sono lieto di rispondere alle molte lettere pervenutemi, anche perché questo mi fornisce l'occasione per trainarvi fuori dall'ignoranza. Il poco spazio concessomi dalla cecità dei redattori mi obbliga alla brevità.

Massirno P. mi scrive ad esempio a proposito dello spiritismo e mi chiede se esistono i fantasmi. Una volta mia zia ha visto un'ombra sulla finestra; nessuno potrà mettere in dubbio la buona fede di mia zia, spero. Attualmente si trova all'ospedale per malati mentali di Londra, dove opera per sventare una congiura contro l'umanità di alcuni spiritelli diabolici.

Piero A. mi chiede una definizione chiara dell'ESP. Possiamo identificare univocamente con ESP, l'isotopopresenza ipsotemporale di concomitanze cerebroprovocate, di tipologia extrausuale miranti alla destrutturazione dei normali parametri dell'entropia. Naturalmente tutto ciò si accompagna con un vino secco e strutturato, possibilmente DOC.

Margherita H. sostiene che l'astrologia non permette di conoscere il futuro perché nessuna previsione si è mai avverata. Naturalmente ti sbagli. lo stesso ho fatto previsioni pienamente azzeccate. Nel 1991 avevo previsto la caduta del muro di Berlino, e in effetti il rnio giardiniere, Antonio Berlino, ha ricevuto una tegola in testa.

Altri eventi storici previsti sono stati la Breccia di Porta Pia, la conquista di Troia e l'aumento delle barbabietole. Come vedi le stelle sanno tutto, di noi, e non c'è da meravigliarsi. Un esempio eclatante è la mia famosa previsione della morte del papa entro il 2300. Naturalmente una simile precisione si ottiene solo dopo anni di studio, diffida degli oroscopi sui quotidiani, sono molto meglio i settimanali.

Umberto D. mi chiede consigli per diventare un santone. La prima necessità del santone è una folta barba bianca, un conto in Svizzera (il conto in Svizzera è ancora più importante della barba, si può dire che un vero santone si riconosce dal numero di conti in Svizzera che possiede, lo stesso SSS (Sindacato Santoni Spensierati) non vede di buon occhio i trasgressori: "il conto in Svizzera assicura quella tranquillità che è necessaria per ogni ascesi che si rispetti"), uno spazioso giardino, qualche tonnellata di carbone, una limousine con autista e uno spirito puro. Davanti ai discepoli assumi sempre un contegno sicuro, le frasi che vanno per la maggiore sono: io vi salverò dal male, il mondo è cattivo, il denaro vi lega al mondo, il denaro è cattivo, io vi salverò dal denaro. Il conto in Svizzera ha appunto la funzione di disperdere la negatività dei denaro, e quindi salvare dalla infelicità i vostri adoratori.