Novant'anni fa nasceva Tullio Regge

Il fisico teorico che divulgava la scienza

img
L’ 11 luglio del 1931 nasceva Tullio Regge, il grande scienziato scomparso nel 2014 che dal 1990 collaborò con Piero Angela alla fondazione del CICAP.

Professore emerito al Politecnico di Torino, è considerato uno dei fisici teorici più brillanti della seconda metà del Novecento.

I suoi studi nel campo della relatività generale e della meccanica quantistica hanno portato a rilevanti novità nel campo della fisica delle particelle e dei buchi neri.

A lui si deve la teoria dei poli di Regge per quanto riguarda l’ambito della meccanica quantistica, e nel campo della relatività generale da lui prende il nome il Regge calculus: un nuovo modo di risolvere l’equazione di Einstein, in cui lo spazio/tempo viene matematicamente interpretato come un reticolo di triangoli.

Innumerevoli e prestigiosi i riconoscimenti da lui ricevuti, ma il CICAP lo ricorda soprattutto come colui che ha cambiato la divulgazione scientifica in Italia, raccontando la fisica al di fuori del mondo accademico con parole semplici che hanno affascinato e motivato intere generazioni di giovani studiosi.

Personaggio estremamente curioso ed eclettico, Regge va ricordato anche come pioniere della computer art e designer e come attivista politico: è stato uno dei promotori della legge antifumo e come tenace combattente per i diritti dei disabili.