Il monolite di Baalbek

Spett. CICAP,


la fotografia in allegato rappresenta un monolite del peso stimato di 1200 tonnellate che si trova nella localita' di Baalbek, nel sud del Libano. Vorrei sapere quante persone sono state necessarie per sollevarlo, spostarlo di tre kilometri e posizionarlo assieme ad altri 3 in perfetto allineamento e facendo cio' senza la moderna tecnologia ma solo con mezzi che erano disponibili circa 4.000 anni fa. Grazie.


M.G.


 


Risponde Marcello Garbagnati.


Gent.mo M.G.,


Non sono un esperto del “reperto” in questione, tenterò comunque di rispondere usando il buon senso e qualche conoscenza che ho acquisito studiando i grandi monumenti dell’antico Egitto. Ricercando su internet informazioni sul monolite di Baalbek ho trovato che il peso del masso varia tra le 750T e le 2000T; una notevole differenza che potrebbe far variare moltissimo le tecniche utilizzate per il suo trasporto. Da quel che ne so Baalbek è un sito Romano e non ho trovato documenti su reperti più antichi. Essendo impossibile datare la roccia il monolite potrebbe anche essere romano. Bisognerebbe naturalmente interpellare un archeologo che ha studiato Baalbek, ma si tenga sempre presente che reperti e strutture in pietra sono databili solo ed esclusivamente se in siti si trovano anche reperti in ceramica e/o legno. Le problematiche relative al trasporto del monolite sono a mio avviso le stesse dei grandi blocchi delle piramidi egizie e per fornire una risposta plausibile bisogna perlomeno conoscere le caratteristiche dell’ambiente in cui si trova, o meglio si trovava al momento della posa in opera. Alcune delle informazioni essenziali riguardano la morfologia del terreno, il tipo di legname a disposizione. Si tenga presente che i romani hanno spostato l’obelisco Lateranense di ben 455 tonnellate per almeno 2.000 km (Karnak, Alessandria, Costantinopoli, Roma). Pur essendo trasporti che presentavano enormi difficoltà , venivano effettuati con una certa regolarità  (si pensi a tutte le colonne del Pantheon anch’esse provenienti da Karnak) e sempre ben documentati. In definitiva direi che fare un calcolo di distribuzione del peso del monolite per n persone, senza conoscere tutti i particolari “ambientali” fornirebbe una risposta distante dalla realtà .


Cordiali saluti.


Marcello Garbagnati