Ufficio Stampa

Notizie utili per i giornalisti

Ufficio Stampa Per i giornalisti interessati a mettersi in contatto con il CICAP:

Tel. 049-686870 (dal lunedì al venerdì, 9,00-13,00); oppure scrivete a: [email protected]

Accrediti Stampa Per i giornalisti interessati a partecipare al Convegno, è necessario sottoporre via fax (049-686870) una richiesta su carta ufficiale della testata, firmata dal Direttore.




- COMUNICATO STAMPA -

24 aprile 2009

Piero Angela: «Dalla magia ai complotti: così il mistero si trasforma»

DA 20 ANNI IL CICAP LAVORA PER ACCENDERE LA CURIOSITA’

Dal 9 all’11 ottobre, ad Abano Terme, un Convegno speciale con Piero Angela, Silvio Garattini, Umberto Guidoni, James Randi, Silvan e oltre 50 scienziati.

E intanto, al CICAP arrivano anche Umberto Eco, Umberto Veronesi ed Edoardo Boncinelli.


Negli ultimi 20 anni il pensiero magico ha cambiato pelle. Tavolini che ballano, malocchi e fattucchiere ancora infestano le TV locali e la mente dei tanti che si lasciano suggestionare. Ma da qualche tempo, si sono aggiunte nuove forme di credenze irrazionali ben più sottili e perniciose.

«Non ci siamo stancati di controllare il paranormale classico» spiega Massimo Polidoro, Segretario del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale)*, «ma da qualche tempo abbiamo allargato il nostro interesse anche a fenomeni pseudoscientifici di ben altra portata. Si moltiplicano teorie fantastiche che più sono bizzarre più fanno presa, si diffondono false terapie mediche la cui efficacia non è mai stata dimostrata, fioriscono le teorie della cospirazione, che si basano spesso su una deformazione dei fatti e su una ignoranza voluta o deliberata delle più elementari leggi scientifiche. Tutte cose che possono avere effetti deleteri su scelte politiche o sociali che riguardano tutti noi».

Ed è appunto per parlare di questa metamorfosi del mistero che il CICAP ha convocato tra il 9 e l’11 ottobre 2009 un Convegno nazionale ad Abano Terme (PD), Convegno che si intitola per l’appunto: «L’evoluzione del Mystero. Dalla magia alla cospirazione globale: il CICAP di fronte alla trasformazione dell’incredibile”.

Sarà, comunque, un Convegno molto speciale (il programma completo e la scheda di iscrizione sono disponibili sul sito: www.cicap.org) anche perché in quell’occasione il CICAP festeggerà i suoi primi 20 anni di attività. Saranno presenti oltre 50 relatori, tra scienziati, esperti, scrittori e ospiti speciali, che racconteranno i risultati delle loro indagini sugli argomenti più diversi e intriganti: dalle tecniche per ingannare il cervello al ritrovamento archeologico di una “donna vampiro”; dal complotto delle scie chimiche alle ultime novità sui cerchi nel grano. Verranno inoltre presentati i risultati, per ora top secret, di una clamorosa sperimentazione che riguarda il paranormale religioso.

E non mancheranno i momenti di stupore e divertimento con la presenza di grandi illusionisti, come Silvan, James Randi e Raul Cremona. «Questa vicinanza con il mondo dei prestigiatori non deve stupire» dice Piero Angela, che del CICAP è il fondatore. «Molto spesso, in passato, non sono stati gli scienziati, ma proprio gli illusionisti a smascherare celebri truffe di medium e piegatori di cucchiai. Solo chi sa come funziona l’inganno può sbugiardare un altro ingannatore».

Infine, è notizia di queste ore, il CICAP può ora contare sull’appoggio di altri grandi nomi della scienza e della cultura italiana. Umberto Eco, da sempre vicino al Comitato, si unisce ai Premi Nobel Rita Levi Montalcini e Carlo Rubbia quale nuovo Membro Onorario. Umberto Veronesi e il genetista Edoardo Boncinelli, inoltre, sono i due nuovi Garanti Scientifici del Comitato, accanto a Silvio Garattini, Margherita Hack, Tullio Regge e Giuliano Toraldo Di Francia.

«Esprimo apprezzamento per il lavoro del Comitato» dice Veronesi. «Il pensiero scientifico, infatti, può definirsi “buono” se è in grado di non allontanarsi dal suo ruolo civilizzatore e di avvalersi della forza della ragione, necessaria per contrastare movimenti antiscientifici e irrazionali. Proprio come fa il CICAP nella sua quotidiana difesa della scienza e lotta a ogni forma di superstizione e pregiudizio». Con questo Convegno, infine, il CICAP punta anche ad allargare il numero dei suoi sostenitori.

«Diventare soci del CICAP è qualcosa di molto gratificante» dice Piero Angela. «Perché è una cosa pulita e bella, dove non si entra per fare carriera o per diventare ricchi, ma si ha la certezza di fare qualcosa di utile tanto per gli altri quanto per sé stessi. Trovo che il CICAP sia una vera e propria scuola intellettuale, una palestra insostituibile per il cervello. Non ho difficoltà ad ammettere che spesso ho imparato molto di più sulla scienza occupandomi di pseudoscienza, piuttosto che di ricerca scientifica vera e propria. Perché qui si vede l’altra faccia della scienza e improvvisamente si illumina il paesaggio. Si capisce l’importanza dei controlli, la necessità delle verifiche, di avere un metodo e di avere quel sano scetticismo che è quello che ci tutela e che ci impedisce di cadere nelle trappole».

L’invito a tutti, dunque, è di aderire al CICAP e di partecipare al Convegno di ottobre. «Se verrete con noi» conclude Angela « troverete tanti amici con cui confrontarvi, con cui impegnarvi insieme e con cui condividere battaglie e soddisfazioni. Ma soprattutto vi arricchirete moltissimo dal punto di vista morale. Perché la funzione che esercita il CICAP, una funzione di verifica delle notizie, di corretta informazione, di denuncia di truffe e imbrogli e di tutela dei più deboli, è troppo importante per essere trascurata».

  • Il CICAP, Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale, è un’organizzazione scientifica e pedagogica e non ha fini di lucro. E’ stata fondata nel 1989 per iniziativa di Piero Angela e di un gruppo di scienziati che oggi include alcuni dei più bei nomi della scienza e della cultura italiana: da Rita Levi Montalcini a Umberto Eco, da Margherita Hack a Umberto Veronesi, da Silvio Garattini a Tullio Regge, da Edoardo Boncinelli a Piergiorgio Odifreddi, da Giuliano Toraldo di Francia a Carlo Rubbia. Il CICAP è aperto a tutti e tutti vi possono aderire. Gruppi regionali esistono in varie parti d’Italia e altri sono in via di formazione. Per saperne di più: www.cicap.org


Ufficio stampa CICAP: tel. 049-686870 (dal lunedì al venerdì, dalle 9,00 alle 13,00) email: [email protected]