I primi flash-mob del CICAP!

  • In Articoli
  • 13-04-2012
  • di Marta Annunziata
image
Attivissimo gasveneto2012
In attesa del convegno nazionale di ottobre, e naturalmente della fine del mondo prevista per fine anno, è il momento di annotare gli eventi della bella stagione... Ogni gruppo locale ne proporrà alcuni, ma l’invito è come sempre quello di consultare i siti regionali (es. www.cicap.org/toscana ) o scrivere al Coordinatore o all’Antenna più vicini.

Dopo l’appuntamento di novembre a Torino, avevamo anticipato che il 17 febbraio si sarebbe svolta la quarta giornata antisuperstizione, e che la novità di quest’anno sarebbero stati i flashmob: così è stato. Essere superstiziosi “porta male”: questo il messaggio che le tante iniziative in campo hanno portato un po’ ovunque in Italia, suscitando l’interesse anche di giornali ed emittenti radiotelevisive, sia locali che nazionali.

L’evento ha avuto quindi una buona risonanza mediatica. I gruppi che si sono radunati per i flashmob hanno indossato rigorosamente i colori viola e nero, e sono stati accomunati dall’uso di maschere da gatto nere, disegnate dalla bravissima Alessandra Carrer.

Nel resoconto del gruppo Lombardo l’evento di Milano è raccontato così: «Un mimo nero solleva uno scheletro: stanno girando una inquietante scena di un film horror? No, sono le 18.30 e questo è il segnale per coprirsi il volto con la maschera e procedere con il rito. “Superstizione, non è vero e non ci credo!”, gridiamo all’unisono per poi gettarci a terra di fianco al toro, davanti agli occhi stupiti dei passanti. Un finale a dir poco teatrale: la morte della superstizione». Come racconta Giuliana Galati, nel resoconto dell’evento pugliese: «Le maschere da gatto nero, poi, davano un bell'impatto visivo e scenografico e hanno incuriosito tantissimo i passanti».

Oltre ai flashmob si sono svolte conferenze e cene...Speriamo quindi che anche questa giornata sia stata utile a diffondere il pensiero critico e una sana riflessione sul tema delle superstizioni.

Qualche rimpianto? Quest’anno “a sud del Tevere” la partecipazione alla giornata antisuperstizione è stata minore che in passate edizioni. A parte Roma, soltanto la città di Bari è stata sede di un evento. Come sappiamo bene, tutte le attività del CICAP sono portate avanti da volontari, che dedicano all’associazione il proprio tempo libero; non sempre quindi si riesce a fare tutto. Speriamo tuttavia di veder tornare attive le regioni del Sud, e che ai gruppi esistenti (Sicilia, Puglia, Sardegna) possano aggiungersene di nuovi. Un annoso problema? Ne riparleremo!

Abruzzo

Le antenne locali hanno organizzato una conferenza e un flashmob per la giornata antisuperstizione. È in corso inoltre la formalizzazione per la nascita del nuovo gruppo locale per Abruzzo e Molise.

Friuli Venezia Giulia

A febbraio Giuliano Bettella, segretario del gruppo, ha presentato l'attività del CICAP al convegno "Persuasori occulti: difendersi da inganni e truffe", organizzato a Trieste dall'associazione SOS Abusi Psicologici in vista di una possibile legge regionale per la tutela delle vittime del plagio e del raggiro. Il 28 febbraio inoltre, nella stessa città, Giuliano Bettella ha tenuto una conferenza sulle superstizioni triestine presso l'associazione "Amici del dialetto triestino".

Liguria

Silvano Fuso, socio effettivo e coordinatore del CICAP Liguria, ha tenuto diverse interviste e una conferenza sulle superstizioni il 17 febbraio presso il Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell’Università di Genova, per la giornata antisuperstizione. Ha presentato inoltre le indagini fra scienza e paranormale presso il gruppo culturale “KOINÉ” di Genova Pontedecimo e presso il club “La Lanterna Magica” di Genova.

Lombardia

Il gruppo regionale ha partecipato alla giornata antisuperstizione di venerdì 17 febbraio con un flashmob che si è svolto in pieno centro a Milano. Inoltre tra marzo e aprile ha partecipato con uno stand e delle brevi presentazioni alla fiera milanese “Scienza e natura expo”, e ha proposto un ciclo di conferenze a Stradella (PV). Continuano poi gli incontri nelle scuole.

Piemonte

A Torino sono in partenza gli eventi estivi al Mausoleo della Bela Rosin, e anche quest’anno il gruppo è presente con uno stand al Salone Internazionale del Libro (10-14 maggio). Il Coordinamento CICAP Cuneo ha svolto un ciclo di incontri rivolto a nuovi volontari e ha dedicato alla giornata antisuperstizione uno speciale su TeleRadioSavigliano, mentre a Novi Ligure l’Antenna locale ha proposta una conferenza e il gruppo torinese ha partecipato all’evento con una cena a tema.

Puglia

Il gruppo locale ha organizzato un flashmob a Bari in occasione della giornata antisuperstizione di venerdì 17 febbraio. L’evento ha ricevuto un’ottima attenzione da parte dei mass media.

Toscana

Mercoledì 9 maggio Massimo Polidoro è ospite presso il CNR di Pisa, dove alle h.17 terrà la conferenza “L’ho visto coi miei occhi”. L’ingresso è libero.

Ticino

Domenica 4 marzo il gruppo locale ha presentato la conferenza “Gli inganni misteriosi della fotografia digitale”, a cura di Paolo Bertotti.

Trentino Alto Adige

Il 14 febbraio il gruppo ha presentato la conferenza “Miti e credenze popolari sulla Luna” del prof. Paolo Tosi, presso il Museo Tridentino di Scienze Naturali, in collaborazione con l’Università degli Studi di Trento e con Meteotrentino. Ha inoltre partecipato alla giornata antisuperstizione con una cena a tema.

Veneto

Numerosi gli appuntamenti in Veneto, con un calendario di incontri da febbraio ad aprile, e relatori quali Massimo Polidoro, Paolo Attivissimo, Matteo Rampin, Luigi Garlaschelli. Chiude il ciclo Salvo di Grazia il 19 aprile, con una presentazione sulle pseudoscienze in ambito medico. Inoltre Matteo Granziero, segretario regionale, il 18 febbraio ha tenuto a Caltrano (VI) la conferenza “Predire il futuro. Cartomanti, maghi, medium, astrologi hanno davvero poteri straordinari?”.