Editoriale Query N.10

Mentre chiudiamo questo numero di Query, si vanno definendo gli ultimi dettagli del prossimo convegno nazionale del CICAP, a Volterra dal 5 al 7 ottobre 2012 (da pagina 64 trovate le informazioni anche per iscrivervi).
Il convegno si intitola "2012: Si salvi chi può! Il fascino inestinguibile di catastrofi e profezie apocalittiche". È un tema quasi obbligato considerando che il convegno capita proprio nell'anno in cui secondo molti dovrebbe avvenire la fine del mondo (anche se, ovviamente, man mano che i mesi passano, le profezie si stemperano e i profeti si dedicano ad altre rivelazioni).
Se il catastrofismo, nelle sue diverse declinazioni, sarà il filo rosso di questa tre giorni, le sei sessioni del convegno consentiranno di approfondire argomenti molto differenti. Si partirà parlando delle presunte profezie Maya e dei misteriosi fenomeni planetari che avrebbero dovuto provocare immani sconvolgimenti, poi si tornerà sulla terrà per occuparsi del fascino che teorie e leggende apocalittiche esercitano sulla fantasia umana. Il sabato sarà invece dedicato ai mysteri più recenti che interessano il CICAP: dall'E-cat al castello di Azzurrina, dalle leggende sui Beatles all'effetto placebo, alla biodinamica, solo per fare degli esempi. La domenica poi una nuova sessione dedicata alle catastrofi, ma questa volta quelle vere - terremoti, incidenti nucleari, pandemie - per comprendere quanto questo genere di eventi siano prevedibili con gli strumenti e i modelli che scienza e tecnologia ci mettono a disposizione. In questa sessione, l'intervento di Ilaria Capua, una dei 50 scienziati più importanti al mondo secondo Scientific American, costituirà certamente un momento di grande interesse.
Al pomeriggio si ritorna a occuparsi di mysteri indagati con l'occhio della scienza, in una sessione dedicata alla presentazione di alcuni lavori recenti, che saranno anche l'occasione per discutere, con tre esperti del Comitato - Andrea Ferrero, Silvano Fuso e Luigi Garlaschelli - delle strategie migliori per condurre indagini nel campo del paranormale e delle pseudoscienze.
Come potrete leggere il programma del Convegno è anche ricco di momenti sorprendenti e divertenti, dalla serata con Piero Angela alla serata magica col grande Aurelio Paviato, fino agli eventi speciali curati da Paolo Attivissimo e da Diego Rizzuto e Paolo Canova.
Insomma, la fine del mondo può attendere ma per tutti quelli che parteciperanno questo resterà un convegno memorabile, non mancate!