In questo numero

La copertina di questo numero vuole presentare l'ottimo lavoro realizzato da Alessandra Ventrice e Andrea Berti, due soci CICAP che lavorano come insegnanti di Matematica e Scienze in una Scuola media di Nus, in provincia di Aosta. Dopo aver compreso l'interesse espresso dai loro studenti per il mondo del magico, del soprannaturale e del mistero, hanno deciso di partire da questa curiosità per un progetto di autentica divulgazione del metodo scientifico. Hanno così potuto costruire con i loro studenti alcune piccole ricerche per aiutarli a ragionare secondo una logica scientifica, sviluppando una sensibilità per il valore delle prove e dei fatti a supporto delle affermazioni che si fanno. In questo modo hanno anche aiutato gli studenti a non dare per scontato che ciò che hanno sentito ripetere da sempre debba essere per forza vero o adeguato, portandoli a capire che solo il paziente esercizio del dubbio può contribuire a migliorare la nostra comprensione della realtà. Uno dei meriti maggiori che ha ai miei occhi questo lavoro è però proprio il fatto di essere partito dall'ascolto degli studenti, senza lasciarsi bloccare da un argomento che viene spesso ripetuto, e cioè che questi temi non meritano di essere portati dentro un'aula scolastica o un'aula universitaria perché si tratta di bagatelle per ignoranti. Solo la capacità di ascoltare può infatti consentire una autentica comunicazione, capace di non escludere le persone, i loro dubbi e le loro curiosità, e di aprire lo spazio del confronto e del dialogo. Il che non implica rinunciare al proprio punto di vista, ma costruire le condizioni perché quel punto di vista trovi a sua volta ascolto e attenzione.

In questa stessa logica, in questo numero trovate presentato il nuovo Corso CICAP per Investigatori del mistero che prenderà avvio il prossimo gennaio 2015 a Torino. Il corso è giunto ormai alla sua 13a edizione, un indicatore del favore sin qui riscosso. In una logica di costante miglioramento, il Gruppo del CICAP Piemonte, che quest'anno cura gli aspetti didattici e organizzativi del Corso, ha deciso di introdurre alcune novità rilevanti nei temi e nella struttura delle lezioni: date un'occhiata al programma e chiedetevi se questo può essere l'anno giusto per decidere di partecipare, ne vale la pena!