Medicina tradizionale: il valore delle prove

img
Lo scorso 15 luglio Il Bo Live , la rivista online dell'Università di Padova, ha pubblicato un articolo intitolato L’articolo “Quale scientificità nella medicina tradizionale?” , scritto da Alessandra Saiu e comprendente un'intervista allo storico della medicina Fabio Zampieri.

L'articolo ha destato molte perplessità in chi come il CICAP si occupa da tempo di questi temi, perplessità che sono state chiaramente argomentate nella replica di Lisa Signorile.

A questi due articoli sono seguiti un pezzo del caporedattore Pietro Greco, che ha indicato la volontà di mantenere vivo il dibattito sulla rivista, pur chiarendo che la linea del giornale è quella per cui «l’unica medicina valida da un punto di vista sanitario, epistemologico ed etico sia quella scientificamente validata, attraverso i processi rigorosi della comunità scientifica internazionale», e alcune precisazioni di Fabio Zampieri, che ha riconosciuto a propria volta l'opportunità di scelte terapeutiche basate sull'evidenza.

A nostra volta ci siamo permessi di intervenire per cercare di spiegare perché, secondo noi, un dibattito così impostato rischia di essere sterile da una parte e foriero di fraintendimenti dall’altra.

Leggi la risposta del CICAP a questa pagina .