Allucinazioni

Se abbiamo la percezione di un oggetto che non c'è nella realtà fisica, udiamo una voce inesistente o abbiamo la sensazione di camminare mentre siamo completamente immobili, stiamo vivendo un'esperienza allucinatoria.
L'allucinazione costituisce un'alterazione patologica della percezione in cui oggetti o suoni inesistenti assumono, per un individuo, caratteri di concretezza, di obiettività e di realtà. Esse possono presentarsi in soggetti con condizioni psicologiche alterate come nelle intossicazioni chimiche, nelle psicosi o in numerose altre forme di disturbi psichiatrici e neurologici.
Le allucinazioni si presentano sotto vari aspetti e si possono distinguere in allucinazioni visive, che determinano la visione di immagini, lampi di luce e colori, oppure scene di persone o animali che interagiscono, e allucinazioni uditive, che sono costituite da suoni e rumori vaghi oppure parole ben articolate e chiare. Altri aspetti frequenti delle allucinazioni possono riguardare l'olfatto, il gusto, il tatto e il movimento. Un individuo può allucinare una scena vivida e completa in tutte le sue forme e avere la convinzione di essere passato attraverso un'esperienza oggettiva.
Poiché esiste la credenza comune che un'allucinazione possa essere esclusivamente visiva, quando questa si presenta sotto altre forme, né chi la vive, né chi ascolta l'esperienza riportata, in molte occasioni, tende a non riconoscerla come tale e le attribuisce una dimensione di realtà. Anche quando l'oggetto di un'allucinazione è particolarmente significativo per la vita emotiva di un individuo (un parente defunto, un'immagine divina) a essa si attribuisce un significato sovrannaturale e la si classifica come una visione oggettiva. Numerosi racconti di episodi particolarmente improbabili, come le visioni di fantasmi, i rapimenti da parte di alieni ed esperienze simili, se non sono il frutto di costruzioni fantastiche effettuate più o meno in malafede, possono essere la conseguenza di vivide allucinazioni, scaturite da alterate condizioni psicoaffettive in cui il soggetto è venuto a trovarsi.



Per saperne di piu:
  • Elementi di psicopatologia, capitolo tratto dal libro di Nicola Lalli, Manuale di psichiatria e psicoterapia (Liguori, 1991)
  • Psicopatologia, capitolo tratto dal libro di Sarteschi P. Maggini C. Manuale di psichiatria (SBN 1982).
  • Jaspers K. Psicopatologia Generale, Il Pensiero Scientifico, Roma, 1965.
  • Neher, A. La psicologia della trascendenza, MEB, Padova, 1991.
  • Polidoro, M. Il sesto senso , Piemme, Milano, 1999.