Grafologia: scienza o pseudoscienza? (lettere)

Buongiorno, volevo sapere che cosa ne pensa il CICAP della "grafologia"; so che viene utilizzata nei tribunali per stabilire la paternità di uno scritto e attualmente è in uso come sistema di selezione del personale o per stabilire la personalità di un individuo. Nella mia città (Padova) vi è anche una scuola triennale e ad Urbino addirittura ne hanno fatto un corso di laurea. Si può ritenere una valida disciplina o è da annoverarsi alle numerose pseudoscienze? Ringrazio anticipatamente per la risposta e porgo distinti saluti.

A.C.


Risponde Armando De Vincentiis

Gent.mo A.C.,

La grafologia non è suffragata da alcuna conferma sperimentale. In alcune occasioni vengono effettuate addirittura delle diagnosi molto dettagliate solo sulla base di alcuni tratti caratteristici della grafia di una persona, tendenza del segno a destra, a sinistra, tratto insicuro ecc. Tuttavia non vi è un riscontro con la realtà dei fatti. Inoltre non esiste nemmeno un esame specifico nei corsi di laurea in psicologia. Nella grafia si può riscontrare certamente un tratto nervoso, insicuro, ma nessuno può davvero affermare se una lettera piena e panciuta come la "b" o la "o" possa evidenziare un tipo di personalità differente rispetto ad una persona che tratteggia delle "b" e delle "o" sottili e allungate. Discorso diverso vale per le perizie calligrafiche utilizzate nei tribunali: effettivamente può essere possibile stabilire la paternità o meno di una certa grafia. Per maggiori approfondimenti sulla grafologia può vedere l'articolo Grafologia: scienza o pseudoscienza? di Matteo Rampin, pubblicato su Scienza& Paranormale n.55 e la voce "Graphology" dello Skeptic's Dictionary .

Armando De Vincentiis