La posizione della scienza verso l'astrologia

Nel 1975, per rispondere alla preoccupante diffusione dell'astrologia, 186 scienziati di fama mondiale, tra cui 18 Premi Nobel, sottoscrissero la seguente dichiarazione:

"Gli scienziati di numerosi campi del sapere sono preoccupati per la crescente accoglienza dell'astrologia in molte parti del mondo.  Noi, sottoscritti - astronomi, astrofisici e scienziati di altri campi - desideriamo  mettere in guardia il pubblico contro un'accettazione acritica delle predizioni e consigli dati privatamente e pubblicamente dagli astrologi...
E' semplicemente un errore credere che le forze esercitate da stelle e pianeti al momento della nascita possano in qualche modo influenzare il nostro futuro.  Non è nemmeno vero che la posizione di distanti corpi celesti renda particolarmente favorevoli alcuni giorni o periodi, o che il segno sotto il quale uno nasce determini la compatibilità o meno con gli altri...
Dobbiamo renderci conto che il futuro risiede in noi stessi, e non negli astri...
Bisogna che coloro che continuano a credere in queste cose sappiano che non vi é alcuna base scientifica per tali credenze, e che anzi c'é una forte prova del contrario."