IV congresso nazionale del Cicap "Energie Misteriose"

Tra il 17 (un venerdì...) e il 19 novembre si è tenuto a Macerata il IV Congresso nazionale del Cicap. Ad esso hanno partecipato numerosi relatori, tra cui: Piero Angela, Sergio Della Sala, Steno Ferluga, Luigi Garlaschelli, Cecilia Gatto Trocchi, Riccardo Luccio, Riccardo Mancini, Claudio Marciano, Marisa Milani, Adalberto Piazzoli, Giovanni Panunzio, Massimo Polidoro, Gianmarco Rinaldi, Giuliano Toraldo di Francia, Paolo Toselli e Roberto Vacca; tra gli ospiti del congresso, vi sono stati anche Lorenza Foschini e Silvan.

Ad una sessione dedicata ai gruppi locali hanno partecipato: Marino Franzosi, Alessandro Fronte e Silvano Fuso.

I media hanno rivolto una buona attenzione all'evento, con pagine intere su quotidiani come il Giorno, il Messaggero, l'Indipendente e l'Unità;

servizi illustrati su Oggi e Donna Moderna; dirette radiofoniche con la Rai e servizi televisivi con l'Italia in Diretta (Raidue), TG3 (Raitre), TG Leonardo (Raitre) e Studio Aperto (Italia 1).

Un grosso ringraziamento va rivolto a tutti coloro che con il loro prezioso lavoro hanno permesso la realizzazione di questo congresso: Anna Benedetti, Nicoletta Beschin, Lucia Bonazzi, Patrizia Caneparo, Filippo Davoli, Marino Franzosi, Alessandro Fronte, Antonietta Gorrini, Francesca Guizzo, Marco Morocutti, Elisa Polidoro, Cristian Riccardi, Elena Ruffinazzi; diversi relatori hanno anche contribuito a molti aspetti organizzativi del congresso: Sergio Della Sala, Steno Ferluga, Luigi Garlaschelli, Claudio Marciano, Adalberto Piazzoli e Massimo Polidoro.

Un utile appoggio organizzativo al congresso è stato dato anche dall'agenzia Helvia Tours, dal Ristorante Piccolo Mondo, dalla Pasticceria Simoncini e dall'Hotel Claudiani.

Grazie, infine, all'organizzazione Fucina (Ferrara) e al suo responsabile Antonio Sandri, per avere organizzato il congresso insieme al Cicap ed essersi sobbarcati gran parte delle spese. Il Cicap ha prodotto tré videocassette dedicate al congresso ed una alla "Serata paranormale" in teatro (vedi pagina 67).