Perché non potete perdervi il CICAP Fest

img
Massimo Polidoro. ©Roberta Baria
Quest’anno il CICAP Fest fa un grande salto. Dopo la riuscita esperienza dello scorso anno a Cesena, dove il “numero zero” del festival ha registrato il tutto esaurito, quest’anno arriviamo a Padova. È la città dove ha sede il CICAP, dove si trova la sesta università più antica del mondo (e che collabora alla realizzazione del Fest), dove Galileo Galilei ha lavorato per 18 anni e dove, dunque, la scienza è veramente di casa.

Grazie alla grande accoglienza della città e del suo Comune, oltre che dell’Università, quest’anno il CICAP Fest diventa un vero e proprio festival diffuso. Si sviluppa infatti presso tante bellissime sedi: sale e aule dell’Università a Palazzo Bo (dove è conservata anche la cattedra di Galileo), auditorium e spazi all’Orto botanico (il più antico dl mondo e Patrimonio Unesco), sale al duecentesco Palazzo Moroni, altre sale al modernissimo Museo della Storia della Medicina e poi locali storici come il Caffè Pedrocchi, il Teatro Verdi, il Teatro Ruzante, la Galleria Cavour, le strade, le piazze...

In ognuno di questi luoghi si terranno incontri, presentazioni, conferenze, discussioni, reading, performance, laboratori, workshop, spettacoli, mostre... per un totale di circa 200 eventi. Non ci sarà assolutamente modo di annoiarsi in questi tre giorni dove vivrete a contatto con alcuni dei più bei nomi della scienza, della divulgazione, del giornalismo e dello spettacolo. Nelle pagine che seguono troverete una presentazione dettagliata di quello che vi aspetta.

È un evento davvero grande e importante, che ha ricevuto il sostegno e il patrocinio di alcune delle istituzioni più autorevoli per la cultura scientifica italiana, oltre all’appoggio di realtà importanti per il territorio e per tutto il paese.

Il nostro obiettivo è quello di dare vita a un appuntamento annuale, sempre ricco e sempre diverso, per contribuire a stimolare curiosità e il senso critico nel pubblico e a fare apprezzare a sempre più persone il piacere della conoscenza e della scoperta.

Chiunque segua e apprezzi il lavoro del CICAP avrà l’occasione finalmente di conoscere o ritrovare le persone di cui legge, con cui è in contatto solo sul web o che segue attraverso i media e, soprattutto, di vivere per tre giorni un’esperienza indimenticabile.

Il mio auspicio è che tutti coloro che ne hanno la possibilità non perdano questa occasione. E, per questo, invito tutti a iscriversi subito attraverso il nostro sito cicapfest.it e a selezionare gli appuntamenti a cui si vuole partecipare per non rischiare di non trovare posto.

Abbiamo cercato di non cambiare le quote di iscrizione, nonostante gli eventi siano molti di più e siano stati aggiunti anche numerosi workshop per approfondire. E abbiamo inserito anche decine di incontri gratuiti.

Per tutti questi motivi, ci auguriamo davvero di vedervi numerosi al CICAP Fest.

Noi vi aspettiamo.

Come partecipare


Nonostante la grande offerta di eventi durante i tre giorni del CICAP Fest i posti in ogni sala sono limitati. Per questo, il nostro suggerimento ai Soci e ai simpatizzanti del CICAP è di iscriversi al più presto, selezionando sulla scheda di iscrizione le sessioni e gli incontri a cui si desidera partecipare. La scheda di iscrizione si trova al sito: cicapfest.it .

Come sempre, i Soci usufruiscono di uno sconto speciale del 20% sulla quota di iscrizione.

Non tardate, poiché una volta esauriti i posti non potremo renderne disponibili altri.