Frode scientifica alla Columbia University

Chicago. Nell'ottobre 2001 grande scalpore aveva suscitato la notizia secondo cui alcuni ricercatori della Columbia University avrebbero dimostrato su basi scientifiche il potere terapeutico della preghiera. Tre ricercatori (Kwang Cha, Rogerio Lobo e Daniel Wirth), affiliati al Medical Center della Columbia University di New York, pubblicarono un articolo (sul Journal of Reproductive Medicine) in cui si sosteneva che un gruppo di donne sterili che erano state oggetto di preghiera da parte di un gruppo cristiano, avrebbero sviluppato un tasso di successo nelle procedure di fertilizzazione in vitro doppio rispetto a un analogo campione di donne che non erano però state oggetto di preghiera.

L'articolo fu subito accolto con scetticismo dalla comunità scientifica, ma con grande entusiasmo da parte del pubblico americano, fortemente provato dalla recente tragedia delle Twin Towers.

L'analisi del protocollo seguito dai ricercatori fece presto emergere errori metodologici che gettavano ulteriori dubbi sull'affidabilità dello studio e non mancarono le polemiche. Due degli autori dell'articolo (Cha e Lobo) presero subito le distanze, cadendo però in non poche contraddizioni e rifiutando di rispondere alle domande. Il terzo autore, Daniel Wirth, è un personaggio ben noto nell'ambito del paranormale per le sue bizzarre pubblicazioni. Per cominciare, non è laureato in medicina. Inoltre, è stato protagonista di diverse vicende giudiziarie ed è stato più volte accusato di truffa. Attualmente è stato arrestato in seguito a una pesante accusa da parte di un tribunale federale.

L'arresto di Wirth ha fatto esplodere un grave scandalo in cui sono coinvolte la Columbia University e il Journal of Reproductive Medicine. Ci si chiede infatti come sia stato possibile che un prestigioso ateneo e una rivista scientifica accreditata abbiano potuto far sì che un articolo pieno di assurdità scientifiche venisse pubblicato. La pubblicazione dell'articolo ha infatti contribuito a dar credibilità a tutti coloro che sostengono idee irrazionali e ha provocato un grave danno all'immagine pubblica della scienza e in particolare alla medicina.

Per saperne di più

Per ulteriori dettagli si può vedere l'articolo "The Columbia University 'Miracle' Study: Flawed and Fraud" di Bruce Flamm, disponibile in rete all'indirizzo: www.csicop.org/si/2004-09/miracle-study.html .