La sparizione del "piccolo Buddha"

New Delhi. È sparito, dalla metà di marzo 2006, Ram Bahadur Bamjon, il "piccolo Buddha", il quindicenne nepalese che dal maggio scorso viveva in meditazione all'interno di un albero cavo senza cibo né acqua. Secondo la polizia, i suoi vestiti sono stati trovati a circa venti metri dall'albero e il ragazzo avrebbe distrutto il recinto che circondava il luogo di meditazione.

image
Ram Bahadur Bamjon, il "piccolo Buddha" prima della sua sparizione.

Sempre secondo le prime indagini, Bamjon si sarebbe allontanato di sua volontà con alcuni seguaci che, dal maggio 2005, lo consideravano la reincarnazione di Siddharta. La notizia del "Piccolo Buddha", che viveva in un albero senza mangiare e bere, aveva fatto presto il giro del mondo e migliaia di persone si erano recate in pellegrinaggio per vederlo e per fargli delle offerte.

Alcuni scettici sospettavano però che il ragazzo si nutrisse di notte, poiché quando calava il buio si nascondeva dietro ad una tenda. Il governo nepalese aveva chiesto l'aiuto di un gruppo di medici e scienziati della Lumbini Development Trust, una commissione di esperti buddhista, e dell'Accademia Nazionale della Scienza e Tecnologia del Nepal, che avrebbero dovuto analizzare Bamjon.

Il ragazzo è, però, scappato prima dell'inizio dei test.

Per saperne di più:
blog/archives/000269.html www.adwaitha-hermitage.net/ blog/archives/000269.html