Il programma della Giornata AntiSuperstizione 2019

img
Come vi avevamo anticipato, anche quest'anno torna la Giornata AntiSuperstizione, l’iniziativa lanciata dal CICAP nel 2009 per trattare in modo leggero e divertente credenze che possono avere invece risvolti anche drammatici: le superstizioni.

Venerdì 17 maggio i gruppi locali del CICAP scenderanno in piazza per sensibilizzare su questo argomento e invitare le persone a mettersi in gioco. «Fin dall’inizio abbiamo voluto organizzare soprattutto eventi in piazza, rivolti al pubblico in modo insolito e informale» racconta Marta Annunziata, coordinatrice dei gruppi locali CICAP. «Grazie ai soci locali quest’anno saremo presenti in nove regioni, con eventi tutti a ingresso libero e gratuito».

Elenco delle iniziative


BARI

Presso il pub Taverna del Maltese di Bari, dalle ore 18:30, si terrà un evento di intrattenimento culturale a tutto tondo: ci saranno prove da superare per superstiziosi e uno spettacolo di illusionismo a cura di Gabriele Vozza; si parlerà inoltre di psicologia della superstizione, tarocchi, oroscopi e dell’affascinante fenomeno della cold reading.
Il coordinatore del gruppo CICAP Puglia Armando De Vincentiis invita: "Vi aspettiamo per scoprire insieme perché queste credenze sono così diffuse. I più coraggiosi potranno cimentarsi con il nostro percorso AntiSuperstizione e tutti potranno divertirsi con sorprendenti effetti di mentalismo e prestigiazione, cogliendo l'occasione per sollecitare il proprio senso critico.»

CAGLIARI

A Cagliari presso il Caffè Savoia in piazzetta Savoia dalle 18:30 ci sarà un piccolo percorso a ostacoli per superstiziosi, con il rilascio di un attestato per chi lo completa, e alcuni interventi che racconteranno aneddoti sulle superstizioni nel mondo del lavoro.
«Dopo dieci anni torna a Cagliari la Giornata AntiSuperstizione. Aspettiamo scettici e curiosi nello storico Caffè Savoia per mettersi alla prova rompendo uno specchio, passando sotto una scala o aprendo un ombrello al chiuso... O anche solo per ascoltare e commentare i racconti sulle piccole superstizioni nella vita quotidiana e nel lavoro. Sarà l'occasione, infine, per conoscere il CICAP e tutte le sue iniziative» dice Fabio Pireddu, socio CICAP locale.

CHIETI

Presso l’auditorium del Museo Universitario di Chieti (Piazza Trento e Trieste) si svolgerà un confronto tra scienza e “magia”: protagonisti saranno lo psicologo e docente universitario Aristide Saggino e il mentalista Luca Menichelli. A fare da arbitro in questa singolare contesa sarà il giornalista Luciano Di Tizio, mentre il criminologo Francesco Ruggirello parlerà di superstizioni con qualche goliardico esempio concreto. Dalle ore 17:17 la conferenza-spettacolo sarà aperta al pubblico, a ingresso libero e gratuito. All’iniziativa del gruppo CICAP Abruzzo e Molise collaborano WWF, Museo universitario, Lions Club Chieti Host e Liceo Masci. Francesco Ruggirello, coordinatore del gruppo CICAP Abruzzo e Molise, commenta: «La fortuna è cieca ma noi ci vediamo benissimo e venerdì 17 maggio prenderemo di mira la superstizione!»

MESTRE (VE)

Un gazebo con prove e giochi per scettici e superstiziosi sarà allestito in Piazzetta Matter, a Mestre (VE) dalle ore 16 alle ore 19. Manuela Travaglio, coordinatrice del gruppo CICAP Veneto, commenta: «Non ci rendiamo conto di quanto sia pervasiva la superstizione fino a quando non ci troviamo di fronte a delle prove da superare... ed è a questo che serve la Giornata AntiSuperstizione, esercizio di spirito critico per liberare la mente dai vincoli della credenza.»

MILANO

Passanti e curiosi potranno cimentarsi con giochi e prove per superstiziosi a Milano in Piazza Oberdan (MM Porta Venezia) dalle ore 15 alle ore 19 circa. «Nel nostro gazebo in Piazza Oberdan sarà la sorte (o meglio il caso) a decidere quale prova si dovrà affrontare, giocando alla “Ruota della Sfortuna”: toccherà rompere uno specchio o passare sotto una scala?» aggiunge Rosita Sormani, coordinatrice del gruppo CICAP Lombardia.

ROMA

Dal 13 al 17 maggio si potrà postare sulla pagina Facebook del CICAP Lazio una foto in atteggiamento antisuperstizione. La migliore verrà pubblicata sul sito regionale del gruppo. Stefano Ruia, coordinatore del CICAP Lazio, invita a partecipare: "Quale migliore occasione per dimostrare che "non si può mai sapere" è un'espressione che non vi appartiene? Fate qualcosa che contrasta la superstizione e postate la foto per il nostro concorso. Non si vince un premio... ma farà bene a voi e al mondo!"

POZZUOLI (NA)

A Pozzuoli, in provincia di Napoli, si potrà ottenere l'attestato di AntiSuperstizioso sfidando la sfortuna in una serie di prove presso il pub "The Sign - SteamPunk GastroPub" (www.thesign.pub, Corso Umberto I 51/A 80078 Pozzuoli), a partire dalle ore 19:30. Come osserva Giuliana Galati, socia effettiva del CICAP: «Per la prima volta la Giornata AntiSuperstizione arriva anche in Campania. Vedremo se i napoletani si metteranno in gioco affrontando le sfide da noi proposte, per sfatare il mito che questa sia la città della superstizione.»

SPOTORNO (SV)

Dalle ore 17:17 alla Casa del Turismo di Spotorno (presso i Giardini Centrali) il divulgatore scientifico Silvano Fuso illustrerà l’origine e il significato delle più comuni superstizioni: seguiranno prove pratiche per sfidare queste credenze e conquistare l’attestato di non superstizioso. «Il fenomeno della superstizione è molto diffuso e possiamo esserne un po’ tutti vulnerabili. L’importante è che questi comportamenti non vadano a radicarsi troppo profondamente in noi, finendo per limitarci, con conseguenze talvolta drammatiche. Meglio affrontarli con ironia. Ed è quello che da dieci anni cerchiamo di fare con la Giornata AntiSuperstizione» spiega Silvano Fuso, socio effettivo del CICAP e coordinatore del gruppo CICAP Liguria.

TORINO

Nel centro di Torino, in via Pietro Micca (fronte civico 2E), sarà aperto ai curiosi un vero e proprio “percorso a ostacoli per superstiziosi”, tra le ore 17:17 e le ore 19:30. Elisa Tealdi, coordinatrice del gruppo CICAP Piemonte, commenta: «Per ottenere l’attestato di “AntiSuperstizioso” sarebbe necessaria una dedizione totale: rovesciare sale sotto una scala mentre un gatto nero attraversa la strada, facendosi regalare fazzoletti lasciando che un pipistrello si ingarbugli nei capelli mentre una civetta canta... beh, per pipistrello e civetta ci dobbiamo ancora attrezzare, ma per tutto il resto siamo pronti.»

TRIESTE

A Trieste, alle ore 17, il fisico Stefano Polvi terrà la conferenza: "Quando la superstizione dà i numeri”, presso la sede dell’Università delle LiberEtà Auser (via San Francesco, 2, secondo piano). «In questa semplice e accattivante conferenza viene trattato il tema intramontabile della superstizione, con particolare riferimento alle credenze legate ai numeri” dice Giuliano Bettella, coordinatore del gruppo CICAP Friuli - Venezia Giulia. “Il taglio generale dell’evento vuole essere leggero e scanzonato: lo scopo non è quello di drammatizzare il fenomeno, ma semmai di renderne palese la pochezza.»