Si crede invisibile e tenta una rapina in banca

Teheran. La polizia iraniana è alla ricerca di una specie di mago che ha persuaso un uomo di averlo reso invisibile e, in quanto tale, lo avrebbe convinto di poter derubare banche impunito. Ma i clienti di un istituto di credito di Teheran si sono immediatamente organizzati e hanno assalito l'incauto ladro mentre sfilava loro banconote dalle mani. Il rapinatore "invisibile" ha mostrato stupore e delusione nel riconoscere che tutti lo vedevano, eccome.

Una volta in tribunale l'uomo, pentito, ha raccontato di aver pagato 625 euro al fattucchiere perché pronunciasse alcuni incantesimi e gli desse degli amuleti da legare al braccio che lo avrebbero reso invisibile.

"Ho commesso un errore - ha dichiarato il rapinatore al giudice - solo ora mi rendo conto di essere stato raggirato".