Il continuo fascino di Rol

A 100 anni dalla nascita un "dossier critico" lo ricorda

Torniamo a parlare di Rol. Lo avevamo già fatto nel marzo 1995, sul numero 6 (ormai esaurito) di S&P, e torniamo volentieri a farlo per diversi motivi.

Innanzitutto, perché dalla sua scomparsa nel 1994 a oggi il fascino del suo personaggio non è mai venuto meno tra chi si occupa di misteri e paranormale. Tanti, ancora oggi, lo portano come esempio "lampante" della veridicità delle facoltà paranormali e, continuamente, spuntano libri ricchi di aneddoti ed episodi per lo più solo immaginari.

Quest'anno, inoltre, molti festeggeranno il centenario della nascita di Rol (20 giugno 1903) e si prevedono nuove iniziative editoriali e "rivelazioni" su di lui.

Non potevamo dunque essere da meno. Se quando si parla di Rol si sentono sempre raccontare fatti incredibili e miracolosi, molto più raramente si leva qualche voce scettica o dubbiosa circa tali episodi. Eccoci, dunque, a presentare ai nostri lettori un vero e proprio dossier critico su Rol dove sono raccolte le principali voci critiche sulle sue presunte facoltà paranormali. Piero Angela e Tullio Regge raccontano i loro incontri con Rol e i dubbi che le sue esibizioni suscitarono in loro. Piero Cassoli, il decano della parapsicologia italiana, spiega perché dal suo punto di vista il caso Rol non possa essere considerato rilevante per la parapsicologia. Due prestigiatori concittadini di Rol, Massimo Manca e Mariano Tomatis, infine, affrontano il caso Rol dal punto di vista di chi sa bene come funzionano trucchi e illusioni...

image
Tomatis si segnala anche per un'altra iniziativa: la pubblicazione prossima del suo Rol: Realtà o leggenda? (Avverbi): il primo testo critico su Rol mai pubblicato. Chi volesse saperne di più su Rol e sul lavoro di Tomatis può anche visitare il sito: http://www.gustavorol.net , curato dallo stesso Mariano.

A questo punto, con tutto quello che abbiamo detto finora, credo che molti avranno già capito che non è affatto casuale se il prossimo Convegno Nazionale del CICAP si terrà proprio a Torino (il 6, 7, 8 giugno 2003; vedi anche a pag. 51).

Si parlerà di Rol? Certamente e non solo. Oltre al tema generale del Convegno, "Il ritorno della magia? Un viaggio nel mistero tra fascino, tradizioni e rischi", abbiamo in programma di dedicare un'intera serata al tema: "Torino: città magica?". A condurla sarà un torinese d'eccezione: Piero Angela.

Cominciate dunque a organizzarvi per essere presenti al Convegno: nei prossimi numeri e presto sul sito web del CICAP renderemo noto il programma completo e le modalità di iscrizione.