Astronavi aliene di... carta stagnola!

img
Giornale dell'epoca con annuncio dell'avvistamento a Roswell.
RAAF Captures Flying Saucer on Ranch in Roswell Region”, titola il Roswell Daily Record dell’8 luglio 1947. Ovvero: “La RAAF (Roswell Army Air Field, nda) cattura un disco volante su un ranch nella regione di Roswell”.

Era iniziato tutto qualche tempo prima, forse il 2 luglio, quando il signor Mac Brazel, proprietario di un ranch situato un centinaio di km a nord-ovest di Roswell, aveva trovato strani rottami sul terreno. Roswell è un’isolata cittadella del Nuovo Messico, che all’epoca contava circa 27.000 abitanti, soprattutto allevatori e soldati della vicina base aerea.

Non era la prima volta che Mac Brazel trovava qualcosa di insolito sulla sua proprietà: già in passato aveva recuperato alcuni palloni sonda, ma questa volta si trattava di qualcosa di diverso. I frammenti erano costituiti da «pezzi di gomma, stagnola, carta piuttos[...]



L'articolo completo, come alcuni di quelli pubblicati sugli ultimi 4 numeri di Query, è disponibile solo per gli abbonati. Se vuoi leggerlo per intero, puoi abbonarti a Query Se invece sei già abbonato, effettua il login.
Tutti gli altri articoli possono essere consultati qui . Grazie.
accessToken: '2206040148.1677ed0.0fda6df7e8ad4d22abe321c59edeb25f',