Editoriale S&P 84

Anche questo numero della rivista esce con grande ritardo e ce ne dispiace molto. Qualcuno di voi ci ha scritto lamentandosi, ma purtroppo non possiamo rispondere con la frase che uno vorrebbe ascoltare e cioè: "Non succederà più". Il fatto è, per quanto sia noioso sentirlo così spesso, che le nostre risorse sono molto limitate e anche il lavoro di chi scrive gli articoli per questa rivista è tutto su base volontaria.

Certo, poi ci sono quelli come Mauro Carta, che dedica mesi del suo tempo libero per mettere insieme questa interessante copertina sui terremoti, pensandola, scrivendola e coordinando chi lo ha aiutato. Però non è facile, e basta poco perché i ritardi si sommino e diventino eccessivi.

Anche per questo, nel corso dell'ultima assemblea del CICAP di Torino, si è deciso che la rivista diventerà a breve un trimestrale, rinnovato nella forma e nei contenuti. Avere più tempo a disposizione consentirà, infatti, di poter lavorare meglio e con maggiore cura su questo strumento di comunicazione a cui teniamo molto.

Nel frattempo, fate conto che sulla copertina di S&P ci sia scritto "Lavori in corso, i rallentamenti sono inevitabili" e... grazie per la pazienza!