Apipuntura: una pratica da shock?

img
A inizio marzo 2018, in Spagna, una donna di 55 anni è morta per shock anafilattico a seguito di almeno 24 punture d’ape. Escursionista sfortunata o apicoltrice poco esperta? Purtroppo, nessuna delle due.

La donna si stava sottoponendo a una seduta di “apipuntura”, una pratica che è esattamente ciò che il nome suggerisce: agopuntura, ma con api vive al posto degli aghi. Gli insetti impollinatori vengono premuti sul corpo del paziente fino a quando il pungiglione non viene espulso assieme alla sacca velenifera. Rientra in una branca della medicina alternativa chiamata “apiterapia”, interamente basata sui prodotti delle api come il miele, la pappa reale e il veleno, che vengono usati a scopi terapeutici o cosmetici. Pratica diffusa in Cina e in Corea e il cui utilizzo pare risalire a Ippocrate e Galeno, l’apipuntura è sempre più conosciuta anche in Europa e Stati Uniti, in parte grazie all[...]

L'articolo completo, come alcuni di quelli pubblicati sugli ultimi 4 numeri di Query, è disponibile solo per gli abbonati. Se vuoi leggerlo per intero, puoi abbonarti a Query Se invece sei già abbonato, effettua il login.
Tutti gli altri articoli possono essere consultati qui . Grazie.