Fiera del libro: missione compiuta

Un'altra grande prova organizzativa del gruppo CICAP Piemonte

  • In Articoli
  • 03-03-2004
  • di Mario Perazzini
Torino. Tra le tante iniziative che il CICAP-Piemonte ha condotto in regione, non ultima Ŕ certamente la partecipazione alla Fiera Internazionale del libro, svoltasi a Torino dal 15 al 19 maggio 2003.

Lo scopo, oltre a far conoscere meglio gli intenti dell'associazione, era quello di presentarsi ufficialmente con un ricco patrimonio di novitÓ informative, atte a rimuovere facili e irrazionali convinzioni sul mondo della magia, dell'occulto e della superstizione.

Quest'anno, da veri padroni di casa, abbiamo allestito uno stand con molte novitÓ; oltre ai libri di divulgazione scientifica della casa editrice Avverbi che spaziano tra i vari campi della parapsicologia e della magia, abbiamo presentato un'illustrazione del fenomeno di pirobazia, svoltosi il 28 febbraio 2003 presso il Liceo Scientifico N. Copernico. Un magnifico poster evidenziava l'ardita camminata del nostro fisico Stefano Bagnasco, da far invidia agli sciamani delle isole Figi, mentre l'ing. Giorgio Rivetto aveva predisposto un'apparecchiatura (da lui battezzata pirobametro) che dimostrava, in maniera semplice ed evidente, la differenza di conducibilitÓ termica tra il legno e il metallo.

L'affluenza Ŕ stata notevole e i soci volontari si sono adoperati al massimo per coinvolgere i visitatori, dando loro esaurienti spiegazioni circa i presunti fenomeni paranormali.

I libri sono stati un ottimo veicolo di approfondimento per tutti i convenuti, che sono sembrati interessati al nostro gruppo (non sono mancati i complimenti) ma nello stesso tempo un po' stupiti dalle nostre iniziative, poichÚ il CICAP ancora soffre di scarsa visibilitÓ presso il grande pubblico; abbiamo ricevuto anche i complimenti di alcune personalitÓ in visita alla Fiera.

A corredo di questa iniziativa, sabato 17 maggio, presso la Sala Rossa della Fiera del Libro, si Ŕ tenuta una conferenza intitolata "Paranormale? Ne abbiamo viste di tutti i colori".

L'affluenza Ŕ stata massima e il pubblico ha particolarmente gradito l'elegante presentazione di Piero Bianucci, l'arguta simpatia di Massimo Polidoro, l'avvincente aneddotica di Mariano Tomatis e la spigliata comunicativa di Lorenzo Montali nel trattare difficili e delicati argomenti, che godono impropriamente di un grande prestigio.

╚ importante segnalare che i libri pi¨ venduti sono stati Rol, realtÓ o leggenda di Mariano Tomatis e Leggende metropolitane di Lorenzo Montali.

Le luci si sono spente nel primo pomeriggio di lunedý 19 maggio, lasciando i soci che si erano alternati allo stand - sentiti ringraziamenti a tutti - stanchi ma soddisfatti per aver portato a termine questa preziosa iniziativa e per aver raggiunto quella visibilitÓ che era uno degli obiettivi principali del CICAP Piemonte.

Un ultimo doveroso ringraziamento va riconosciuto all'infaticabile Giorgio Agnello, che si Ŕ fatto carico della gestione dei libri, facendo numerose volte la spola tra Villarbasse e Lingotto Expo, e che lo ha visto, aiutato da un altro socio martedý 20 maggio, sbaraccare lo stand, lasciando unicamente un'annotazione scritta sulla parete: "Arrivederci all'anno prossimo".

Mario Perazzini Consigliere CICAP Piemonte