"MicroCICAP" tra demoni e possessioni

Ecco com'è andata!

  • In Articoli
  • 07-06-2021
  • A cura di Antonella Mammoliti
img
Bentornati!

Nella precedente puntata di "Ecco com'è andata!" abbiamo parlato di un evento di grande portata realizzato dal CICAP: il CICAP Fest, il Festival della Scienza e della Curiosità.

Si è conclusa con grande successo l'edizione speciale 2020 , tutta online, che ha superato come non mai i confini territoriali ma anche quelli della mente di ciascuno di noi con un ricco programma in cui ogni esperto ha cercato di lasciare qualcosa di sé e della sua esperienza per trasmettere dei messaggi, aiutandoci a far chiarezza e a capire meglio temi importanti. Potete vedere o rivedere gli incontri sul canale YouTube del CICAP .

E i motori per l'edizione 2021 sono già accesi. Curiosi? Qui qualche anticipazione.

Come sempre, sui canali social del Fest potete trovare le principali novità tra cui la nuova rubrica #RoadToCICAPFest2021 che vi farà sentire sempre più vicini al prossimo CICAP Fest!

Dopo questo itinerario nel "MacroCICAP" vogliamo portarvi nel "MicroCICAP", perché è una parte altrettanto importante del nostro Comitato. Oggi il CICAP Campania ci racconta dell'evento realizzato in collaborazione con il Gruppo Astrofili Beneventani: "Demoni e possessioni: viaggio tra indemoniati ed esorcisti ".

Cogliamo l'occasione per segnalarvi, con grande piacere, che è stata ufficializzata proprio poco tempo fa la nascita di un nuovo gruppo locale, il CICAP MARCHE, che ringraziamo e a cui auguriamo di cuore buon lavoro!

E ora diamo la parola al gruppo locale CICAP Campania. Grazie!

"Demoni e possessioni": ecco com'è andata!

C'ERA UNA VOLTA…


Dopo diverse iniziative organizzate a Napoli e provincia, il CICAP Campania ha accolto l’invito a organizzare un evento al di fuori dell’area metropolitana: l’occasione si è resa possibile per la presenza di Anna Rita Longo, socia effettiva del CICAP e presidente del CICAP Puglia, a Benevento, invitata dal Liceo classico Pietro Giannone per una lezione su disinformazione e fake news. La sera del 22 novembre (l’incontro con gli studenti era previsto per la mattina dopo) abbiamo quindi organizzato un evento aperto al pubblico, ospiti della Libreria Masone Alisei di Benevento, una realtà culturale molto viva in città, che resta aperta fino a tarda sera grazie a un angolo bar e a un pubblico affezionato. Con Anna Rita Longo, che è un’esperta di tradizioni religiose (ha un dottorato in Filologia patristica, medievale e umanistica), abbiamo pensato di organizzare una conversazione sul tema "Demoni e possessioni. Viaggio tra indemoniati ed esorcismi", approfittando del fatto che Benevento è terra tradizionalmente legata a leggende esoteriche, come quella delle janare (le streghe locali), e la libreria che ci ospita ha anche un piccolo gruppo di appassionati di misteri con cui avremmo potuto entrare in dialogo.

image
Locandina dell'evento


LA PILLOLA DI SAGGEZZA


image
Roberto Paura, coordinatore del CICAP Campania


Benché spesso si pensi che organizzare eventi in città "piccole" rispetto ai centri metropolitani sia più complesso in termini di coinvolgimento del pubblico locale, l’evento ha rappresentato un’evidente smentita: spesso è proprio la ridotta offerta culturale rispetto a quella delle grandi città che favorisce il successo di iniziative innovative. La sala, pur ampia, si è subito affollata e il pubblico ha interagito a lungo con la relatrice, discutendo anche di casi "personali" per cercare il confronto con il razionalismo del CICAP.

IL MODUS OPERANDI


Ciò che è stato più apprezzato è stato proprio il taglio storico e filologico del dibattito su possessioni, esorcismi e demoni del talk di Anna Rita Longo:
image
Anna Rita Longo, relatrice - Socia effettiva del CICAP e presidente del CICAP Puglia
rispettosa delle credenze religiose altrui, ma sempre attenta a distinguere tra quel che ricade nella fede religiosa e quel che invece è superstizione o addirittura pseudoscienza, Longo ha evitato di affrontare il tema in una classica chiave di debunking ma, attraverso la ricostruzione della genealogia dei concetti e della loro evoluzione nei diversi contesti culturali popolari, ha messo alla luce le distorsioni che portano ancora oggi a credenze che non sono nemmeno parte del deposito di fede della Chiesa. Si tratta di un modo di affrontare temi problematici di fronte a un pubblico nuovo (la maggior parte non conosceva il CICAP) favorendo il confronto e il dibattito, che vale la pena replicare quanto più possibile, soprattutto quando si ha a che fare con argomenti che possono entrare in conflitto con le credenze altrui.

Ecco com'è andata!
Il CICAP Campania
image


UN ARCOBALENO


Nel nostro viaggio alla scoperta di tutti i colori del CICAP, oggi abbiamo potuto ammirare un vero e proprio arcobaleno:

1. La nascita o la rifondazione di un nuovo gruppo locale

2. Riuscire a raggiungere anche le persone che non conoscono il CICAP

3. Realizzare le attività nei piccoli centri, magari anche in collaborazione con associazioni amiche

4. Lavorare in squadra non solo all'interno del proprio gruppo ma anche con altri gruppi locali (CICAP Campania e CICAP Puglia)

5. Formula: gruppo locale + gruppo tematico, in questo caso rispettivamente il CICAP Campania e La Razionale

6. Una relatrice come Anna Rita Longo che cerchi di far conoscere per far capire, sia aperta al confronto e al dibattito, ricordandosi sempre di rispettare gli altri

7. Ovviamente il tema scelto

SE VOLETE…


  • Collaborare con il gruppo CICAP Campania

Il CICAP Campania – rifondato nell’ottobre 2019 – è ora in attesa di riprendere le sue attività live ma continua a lavorare monitorando affermazioni pseudoscientifiche sul territorio campano e formando i nuovi soci. È possibile scriverci su [email protected] e sulla nostra pagina Facebook .

  • Avere infomazioni su tutti i gruppi locali e come formarne uno:

- I gruppi locali del CICAP
- L'elenco dei gruppi locali del CICAP


Vi ricordiamo che in questo periodo così delicato a causa della pandemia, "La Razionale", in collaborazione con diversi gruppi locali, continua la sua opera realizzando eventi esclusivamente online nella speciale formula "La Razionale a domicilio". Si può trovare l'elenco di questi appuntamenti sia nel calendario in homepage del sito del CICAP sia sui social dei gruppi locali che li organizzano.