10 anni a Vanna Marchi e Stefania Nobile

Milano. Qualche mese fa, esattamente il 10 marzo, il Pubblico Ministero Gaetano Ruta aveva chiesto 13 anni per Stefania Nobile, 12 anni per Vanna Marchi e 7 anni per Francesco Campana. Oggi, dopo cinque ore di camera di consiglio, i giudici della decima Sezione del tribunale di Milano hanno deciso la sentenza e hanno condannato Vanna Marchi e la figlia Stefania Nobile a 10 anni di reclusione e Francesco Campana, ex convivente della Marchi, a 4 anni. Tutti sono stati riconosciuti colpevoli di associazione per delinquere finalizzata alla truffa.

image
Vanna Marchi durante il processo.

Il tribunale ha poi stabilito un risarcimento danni per le persone truffate: oltre 2 milioni e 200 mila euro. La sentenza ha inoltre stabilito che le due donne non potranno presentare nessun tipo di televendita per almeno 5 anni.

Dopo la lettura del verdetto, il legale di Vanna Marchi e di Stefania Nobile, Liborio Cataliotti, ha affermato che chiederà un appello spiegando: "Attendo le motivazioni, non riesco a capire come le mie assistite siano state assolte per oltre venti reati, due reati siano stati prescritti e ciononostante abbiano preso una pena più alta di quella del mago Do Nascimiento".

Dopo la sentenza Vanna Marchi è apparsa visibilmente commossa ma né lei né la figlia hanno rilasciato dichiarazioni.

Le due donne hanno trovato il modo, però, di far sentire la loro voce attraverso il web. È infatti nato il blog di Stefania Nobile con sfoghi scritti e dichiarazioni via video.