Sensitivo elimina... la fattura

Palermo. Un sensitivo di Palermo si è "dimenticato" di presentare la dichiarazione dei redditi per ben dieci anni. A marzo del 2007 la Guardia di Finanza di Palermo ha scoperto l'evasione, che ammonta a quasi tre milioni di euro. Oltre alla consueta collezione di auto di lusso, Ferrari, Porsche e Jaguar, i finanzieri hanno anche scoperto numerosi conti correnti bancari, dove sarebbero transitati i soldi versati dai clienti per le prestazioni del mago. L'uomo, Giuseppe Lo Burgio, 60 anni, di Palermo, era già noto al Fisco, che negli anni Novanta gli aveva contestato un'evasione di circa 1 miliardo e 700 milioni di lire. Il mago-sensitivo continua a svolgere la sua attività con regolare partita Iva. Evidentemente i suoi clienti non si sono chiesti come mai tra i suoi poteri non ci fosse quello di rendersi invisibile al fisco, ma neppure quello di prevedere l'arrivo dei controlli.