Media

Maghi e numeri in tv solo dopo le 24

Roma. Niente maghi, cartomanti, astrologi e numeri del lotto in Tv nelle ore diurne. Lo ha deciso la sesta sezione del Consiglio di Stato che, accogliendo il ricorso del Codacons, ha respinto la sospensiva di un provvedimento dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

Contro il provvedimento del Garante - che a tutela dei telespettatori confinava le televendite dell'occulto dalle ore 24 alle ore 7 - avevano presentato ricorso alcune tv locali ottenendo in un primo tempo dal Consiglio la sospensiva della delibera.

Il Codacons ha chiesto ai giudici del massimo organo di giustizia amministrativa di revocare la sospensiva e confermare il provvedimento dell'Agcom, «al fine di garantire un più elevato livello di tutela del consumatore-utente, compresi i minori, e contrastare ogni forma di sfruttamento della superstizione e di credulità dei cittadini, in particolare, delle persone più vulnerabili psicologicamente». Ogni anno - fa sapere l'associazione - a maghi, astrologi e cartomanti, si rivolgono circa 27.000 persone al giorno, per un giro d'affari annuo di quasi cinque miliardi di euro. Sono solo cinque su cento, però, lamenta il Codacons, i cittadini che decidono di sporgere denuncia in caso di truffa.

Il Consiglio di Stato ha accolto quindi il ricorso del Codacons, con la conseguenza che ora le televendite legate a maghi, cartomanti, astrologi e occulto in genere, potranno andare in onda solo di notte, dalle ore 24 alle ore 7, a tutela delle categorie più deboli.