Un successo da ripetere!

Ci ha dato molte soddisfazioni l'incontro organizzato a marzo, a Torino, per incontrare i Soci del CICAP. Era un esperimento: non avevamo mai programmato un incontro aperto ai Soci puramente organizzativo, senza conferenze o relazioni dal palco, e avrebbe potuto rivelarsi un flop. Invece, vedere arrivare oltre 100 persone da tutta Italia (dalla Puglia al Trentino Alto Adige) è stata una bella soddisfazione.
Dopo una prima chiacchierata plenaria, ci siamo divisi nei quattro gruppi previsti. Una ventina di persone per ogni gruppo, ciascuno dei quali impegnato a ragionare su problemi concreti e tentare di trovare soluzioni pratiche ed efficaci.
Insieme a Marino Franzosi e Andrea Ferrero, ero uno dei coordinatori del Gruppo Eventi. Era un'etichetta che avevamo deciso per discutere di tutto quello che non rientrava negli altri gruppi, ovvero: Rivista, Gruppi locali e Indagini.
Al termine della mattina e del pomeriggio, ci si ritrovava per aggiornare gli altri di quello che si era discusso e per fare il punto insieme. Un elemento costante che ho visto emergere da tutti i gruppi è stato il piacere di confrontarsi con gli altri, di scambiare idee e di aiutarsi reciprocamente. In una parola, il piacere di partecipare.
Il Gruppo della rivista ha lavorato sulle idee che trasformeranno S&P in qualcosa di diverso e, allo stesso tempo, di più efficace di quello che è oggi la rivista del CICAP. Saranno Lorenzo Montali, Beatrice Mautino e Stefano Bagnasco, quando verrà il momento, a illustrarvi questi cambiamenti.
Per i Gruppi locali, coordinati da Marta Annunziata e Paola De Gobbi, si è deciso di dare il via a un coordinamento più efficace, di stilare un regolamento per i Gruppi e le Antenne e di immaginare una serie di iniziative comuni. Presto ne saprete di più.
Per il Gruppo Indagini, poi, Francesco Grassi, Luigi Garlaschelli e Marco Morocutti hanno individuato i punti forti e quelli deboli di certe ricerche e sperimentazioni, e hanno anche lavorato sul modo più efficace per comunicare i nostri risultati. Si è anche deciso che il prossimo Corso per investigatori del mistero si terrà a Pavia.
Infine, il Gruppo Eventi ha messo in cantiere una serie di iniziative, tra cui una giornata estiva di festeggiamenti per gli "scettici", un week end del mistero in qualche città italiana (la prima sarà Torino), dei Corsi di formazione per i Soci del CICAP (per chi vuole imparare come costituire e gestire un gruppo locale, per chi vuole imparare a parlare in pubblico…), un Osservatorio su "media e il mistero" da far partire il prossimo anno e altro ancora. Anche il sito web passerà attraverso alcuni rinnovamenti, i primi dei quali saranno l'inserimento di un calendario con tutte le attività del CICAP in programma e di uno spazio fisso per i "sondaggi": un modo per tastare il polso dei nostri sostenitori su specifici argomenti, ma anche per valutare insieme scelte che riguardano il CICAP.
Ci aspetta un anno pieno di novità.