Il Cicap ha la sede!

E' un ufficio su due piani nel verde di Padova

Vi avevamo promesso delle sorprese nell'ultimo numero di Scienza & Paranormale. Ecco la prima: a differenza di quanto anticipato, la possibilità di avere una sede su Milano è sfumata. L'occasione che avevamo trovato si è rivelata non praticabile, così come tutte le altre proposte milanesi che abbiamo ricevuto: se andavano bene per metratura e dimensioni non andavano bene per il costo; se questo diventava accessibile calava la qualità dell'immobile.
Abbiamo invece trovato un interessante spazio a Padova, che ci è subito piaciuto. È un ufficio su due piani (piano terra e seminterrato) di circa 140 mq, con vetrine su strada, impianti in regola e restauri da fare ridotti al minimo; è in un palazzo nuovo di un quartiere residenziale e tranquillo a sud di Padova il cui inquilino precedente era un'importante compagnia di assicurazioni. Prezzo, comprensivo di tutte le spese d'acquisto (IVA, agenzia, spese notarili, tasse): 140 milioni!
Questa scelta presentava una serie di vantaggi rispetto agli spazi visti a Milano (dove comunque abbiamo in programma di organizzare presto un gruppo stabile):

1) uno spazio più grande a un costo inferiore per mq, dove potremo ospitare comodamente tutto quello che ci serve: ufficio, redazione, biblioteca, archivio, sala riunioni/seminari, postazione per produzioni multimediali, magazzino;
2) pochi lavori di ristrutturazione necessari;
3) la possibilità di disporre, oltre a una grande parte seminterrata, anche di un'ampia sala a piano terra;
4) la possibilità di disporre di vetrine - particolarmente utili se decidessimo di aprire (per esempio) una... libreria scettica;
5) l'ubicazione in un quartiere residenziale, verde e tranquillo;
6) la facilità con cui è raggiungibile anche per chi viene da fuori Padova (il posto si trova a due passi dal capolinea del più frequente autobus di Padova, l'8 - che parte ogni dieci minuti dalla stazione - ed è a 500 metri dall'uscita dell'autostrada);
7) la vicinanza con la tipografia che stampa tutte le nostre pubblicazioni;
8) il fatto che a Padova abbiamo già da anni amministrazione, commercialista, tipografia, notaio, banca, c/c e casella postale;
9) la possibilità di contare su un gruppo di persone competenti, affiatate e già allenate come gli amici del Gruppo Veneto;
10) per quanto mi riguarda, infine, la possibilità di operare in pianta stabile all'interno della sede e seguire giorno per giorno tutti i lavori e i progetti che vorremo intraprendere.

Verificate con commercialista e notaio tutte le caratteristiche dell'immobile e dell'offerta, tutto quanto si è dimostrato all'altezza delle aspettative.
Abbiamo così firmato l'accordo preliminare per l'acquisto. L'accordo prevede che entro agosto il CICAP entri in possesso della sede, in modo che si possa utilizzare l'estate per i vari lavori di pulizia, adattamento e arredamento. Il pagamento avverrà in quattro rate. Con l'ultima rata (a novembre) anche la proprietà della sede passerà al CICAP, che resterà proprietario dell'immobile a tutti gli effetti.
Quando avevo lanciato l'idea della sede sembrava un progetto lontano e difficile da raggiungere e adesso... è qui! Personalmente, sono davvero entusiasta, non vedo l'ora di cominciare: abbiamo decine di idee in mente per rendere sempre più forte e presente la voce del CICAP in Italia e credo che lavorandoci tutti insieme otterremo grandi risultati e visibilità.
Ma ogni cosa a suo tempo. Ora, ciò che più conta è sicuramente raccogliere i soldi che mancano per coprire tutte le spese e per mettere la sede in condizioni di operare adeguatamente a partire da ottobre/novembre.
C'è bisogno dell'aiuto di tutti. Economico innanzitutto: se ancora non lo avete fatto, vi chiediamo di dare il vostro contributo, effettuando così quello che si tradurrà in un vero e proprio investimento per il futuro della Ragione in Italia. Se avete già contribuito, vi invitiamo a valutare la possibilità di un secondo versamento: dobbiamo puntare a raggiungere almeno 160 milioni (in modo da poter attrezzare la sede con l'arredamento e le attrezzature opportune) entro ottobre (come vedrete a pagina 7 al momento di andare in stampa siamo arrivati a L. 100.086.000), per evitare di accendere un mutuo con la banca che ci costringerebbe a pagare dei dispendiosi interessi.
Potete effettuare il vostro versamento con una delle seguenti modalità (ricordate di indicare nella causale: "Contributo Sede CICAP"):

- Bonifico bancario all'ordine di:
CICAP - c/o Monte dei Paschi di Siena; c/c n. 136631; CAB 63120, ABI 1030.

- Versamento sul c/c postale n. 14908206 intestato a:
CICAP - Casella postale 847, 35100 Padova.

- Invio di assegno non trasferibile intestato a CICAP a:
CICAP - Casella postale 847, 35100 Padova.

In questo periodo, poi, anche i Gruppi Locali valuteranno varie iniziative per aumentare la raccolta fondi. Chiediamo anche a tutti voi lettori e amici del CICAP idee e suggerimenti per ottenere eventuali contributi e finanziamenti da parte di Fondazioni o altri enti che potrebbero ritenere importante il lavoro del CICAP.
Vogliamo anche cominciare a fare un censimento di tutte le cose (apparecchiature elettroniche, computer, telefoni, fotocopiatrici, stampanti, scanner, monitor, TV, videoregistratori e macchinari vari, libri, riviste e altro) che possiamo già mettere a disposizione della sede: vi chiediamo dunque di farci sapere al più presto se, oltre a un contributo economico, potete aiutarci anche in altri modi: dandoci una mano con i lavori (tinteggiatura, impianto elettrico, traslochi di materiale, pulizie...), donando collezioni di riviste e libri da mettere a disposizione di tutti nella biblioteca, fornendo attrezzature e macchine (magari anche suggerendo rivenditori amici che possono praticarci prezzi di favore - non c'è per esempio trai lettori qualcuno che lavora all'Ikea?)
Mandate pure a me (polidoro@cicap.org ) tutte le proposte di collaborazione e i suggerimenti.
È arrivato il momento per mostrare che pur senza avere appoggi statali o sponsorizzazioni di nessun tipo, ma solo con le nostre forze, stiamo riuscendo a rendere sempre più forte la voce della scienza e della Ragione nel nostro Paese.
Mandate oggi stesso il vostro contributo: abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti per poter finalmente essere messi nelle condizioni di operare al meglio e di raggiungere obiettivi che sono importanti per tutti.
Rendetevi partecipi di questa impresa davvero unica: all'interno della sede verrannno indicati i nomi di tutti coloro che avranno contribuito al progetto, e quando la sede sarà operativa, e ci verrete a trovare, siamo certi che vi sentirete orgogliosi del risultato che ci avrete aiutato a raggiungere.

Grazie fin d'ora.