Scetticismo e creatività 

Stargate contro l'evoluzione; il creazionismo sbarca in Italia?

Nel novembre del Duemila entrai nel favoloso mondo della fantascienza.

L'avventura è iniziata pubblicando un libro, presso l'Editrice PAGINE di Roma, dal titolo: Lo Staigh - Il Primo Mito. Il volume che ho scritto tratta di un mondo squassato da una grande e violentissima guerra fra uomini e alieni, vinta dall'umanità. Le due specie continuano a combattersi in maniera clandestina: gli alieni non vogliono cedere alla Pace Umana. Ho scritto, attraverso miti e poesie, del mondo sotterraneo e violento degli alieni.

L'avventura fantastica ben presto mi ha portata a conoscere tante persone.

Della mia fantasia si cominciava a raccontare in alcuni ambienti "parascientifici" (cioè le ombre di alcuni istituti legalmente riconosciuti!).

Ricordo in particolare uno psicologo, il quale "non credeva alla schizofrenia", che prese a raccontare di come la mia fantasia altro non fosse che la memoria di un passato (parliamo di 70.000.000 di anni, non di una bazzecola!) perduto. Ad essere sincera il suo resoconto mi è parso la trama clonata della "mitologia" di Scientology... Non avevo torto. Lo psicologo credeva anziché nella schizofrenia, nella teoria degli engram di L. Ron Hubbard. Se non fosse per i costi ingenti della "nuova chiesa di Scientology", il dottore avrebbe di certo preferito praticare la Dianetica, piuttosto che la prassi della psicoterapia classica.

Ho scoperto di essere una specie di "registratore" degli eventi bellici che videro la fine della Confederazione Galattica dei Thetan di Hubbard (Thetan: esseri puri e immortali che sono imprigionati tutt'oggi nei nostri miseri corpi...).

Dopo quest'esperienza illuminante, altre persone si sono lambiccate esotericamente per "spiegarmi" dove sono nata...

Fu la volta di un dentista/esorcista, che mi ha rivelato di essere un "illuminato" (da cosa?), difatti pensava di propormi un corso di Reiky, per la cifra di circa 60 euro ogni due o tre lezioni, cosicché avrei potuto capire finalmente la natura della mia ispirazione...

Sono una sorta di carta moschicida per gli esoteristi. La colpa deve essere, forse, di quella strana pratica di psichiatria aliena che ho descritto nel libro, nota come Ipnobainosi... Ma funziona solo con le menti aliene, che diavolo, l'ho pure specificato!

Ho tanti di quei ricordi esoterici da farvi sbellicare, amici, ma non posso prendermi altro spazio.

L'unica cosa che penso di avere scoperto, invece, è soltanto una parte della creatività umana, cioè il vero modo in cui possiamo ancora incantarci, e distruggere il potere dei manipolatori della mente: la Poesia.

Alessandra Biagini

[email protected]

 

Stargate si schiera contro l'evoluzione

Domenica 12 maggio mi è capitato di vedere la trasmissione televisiva Stargate in onda su La 7 e sono rimasto a dir poco sconcertato da quanto è stato trasmesso. Non è la prima volta che, nascondendosi dietro lo scudo di un'apparente scientificità, questa trasmissione alimenta miti e leggende senza alcun serio vaglio critico. Ma nella puntata in questione mi sembra si sia toccato il fondo.

È andato in onda un documentario, chiaramente prodotto negli USA, che in sostanza affermava che la teoria dell'evoluzione altro non è che un'accozzaglia di leggende e dicerie messe assieme alla bene e meglio, prive di qualsiasi riscontro scientifico e anzi spesso basate su dati falsi o costruiti ad arte. Nel servizio venivano intervistati studiosi che ridicolizzavano l'evoluzione sostenendo la sua assurdità e la sua totale mancanza di aderenza ai fatti. Traspariva inoltre la simpatia nei confronti della visione creazionista che veniva presentata come l'unica che riuscisse a rendere conto della realtà.

Non una voce in difesa dellíevoluzione. Non un dubbio che quanto scritto nella Bibbia non corrisponda necessariamente a verità scientifica. Ora, non essendo io uno scienziato, non ho gli strumenti per contraddire in maniera rigorosa tali affermazioni. Né tanto meno dispongo di notizie aggiornate su questo campo di studi, ma a quanto mi è dato di sapere non mi sembra che la teoria dell'evoluzione sia oggi considerata superata, o sbaglio?

Sono sicuro che nel dibattito scientifico esistano molti punti oscuri ancora da chiarire e contraddizioni da risolvere, ma liquidare in toto l'evoluzione come il frutto di una mente fantasiosa mi sembra un po' eccessivo. Inoltre, grave e inspiegabile mi è sembrata l'assenza di un'esperto con le competenze per rispondere alle affermazioni fatte nel documentario. Affermazioni che non mi sembrano siano di poco conto. È possibile che ancor oggi una teoria come quella dell'evoluzione sia considerata quasi un'eresia? La divulgazione scientifica È una cosa seria. Non si può improvvisare in questo campo. Non ci si può permettere di mandare in onda documentari a effetto col solo scopo di stupire il pubblico con clamorose rivelazioni senza preoccuparsi dell'attendibilità delle notizie fornite.

Se la televisione offre questo livello di informazione, come ci si può stupire del fatto che ancor oggi cialtroni dai dubbi poteri paranormali abbiano tanta presa sulla gente?

Guido Burgio

Bologna

[email protected]

 

Attenzione, anche in Italia sbarcano i creazionisti!

Vi segnalo di aver trovato in rete questo sito: www.creazionismo.org.

Significa forse che il Creazionismo sta crescendo anche in Italia? Mi sembrerebbe strano. Che mi potete dire a riguardo?

Antonio Guidi

[email protected]

 

Risponde Silvano Fuso:

Non ci risulta che il creazionismo abbia finora trovato molti adepti in Italia (contrariamente a quello che accade in alcuni stati americani).

All'interno della comunità scientifica solo pochissime voci isolate criticano l'evoluzionismo (come Antonino Zichichi e Giuseppe Sermonti).

Anche le gerarchie cattoliche mi sembra abbiano oramai accettato l'evoluzionismo biologico e rifiutino un'interpretazione letterale delle sacre scritture.

Comunque, vista la tendenza diffusa all'irrazionalità, occorre tenere gli occhi ben aperti.