Nuova assoluzione per Piero Angela

Roma. Lo scorso dicembre, Piero Angela è stato assolto in appello dall'accusa di diffamazione rivoltagli dalla società italiana dei medici omeopatici per aver detto in un servizio di Superquark che gli unici benefici derivanti dalla medicina omeopatica sono effetti placebo. Angela era stato assolto anche in primo grado; in appello il sostituto procuratore generale Salvatore Toscano aveva chiesto che fosse condannato a pagare mille euro di multa.

"La sentenza odierna - hanno commentato i legali del giornalista - migliora ulteriormente quella di primo grado, in cui l'assoluzione è stata basata sulla sussistenza del diritto di cronaca".

Per saperne di più: