Ipnosi: ne parliamo ancora

E un aggiornamento sulle prossime iniziative del comitato

Con questo numero continua l'approfondimento dei temi legati a quel fenomeno dai contorni ancora tanto sfuggenti che è l'ipnosi. Nel numero 50 avevamo riprodotto per intero la prima indagine scientifica della storia su un fenomeno misterioso, il "magnetismo animale" di Mesmer. Era l'antenato dell'ipnosi e nello stesso numero avevamo anche proposto un'affascinante storia della trasformazione del mesmerismo in ipnotismo.

In questo numero affronteremo uno di quei fenomeni di cui ogni tanto amano occuparsi i giornali, le presunte "rapine ipnotiche". Un'occasione utile anche per capire meglio cos'è l'ipnosi e cosa non è, quali i trucchi usati dagli uomini di spettacolo e quanto l'ipnosi entri nella nostra vita quotidiana. Il discorso non finisce certo qui e torneremo ancora a parlarne.

Così come parleremo presto, e molto ampiamente, di due iniziative che ci impegneranno nei prossimi mesi. La prima è qualcosa a cui abbiamo accennato nell'editoriale del precedente S&P, dedicato ai prestigiatori e al loro insostituibile ruolo di smascheratori di imbrogli. Come si diceva, l'argomento appassiona molto anche i nostri lettori, che vogliono capire meglio come i nostri sensi possono essere ingannati. Il trucco c'è!, così si chiama il Quaderno del CICAP dedicato proprio a questi argomenti, ha avuto un grande successo ed è già stato ristampato più volte.

Quindi, proprio per venire incontro a questa "fame" di sapere sul mondo della magia e dell'illusionismo, e di conseguenza sulla psicologia e le tecniche dell'inganno, stiamo lavorando a qualcosa che coinvolgerà alcuni tra i più grandi esperti internazionali di queste tematiche. Vi chiediamo ancora un po' di pazienza... chi però non può aspettare i prossimi S&P e volesse ricevere tempestivamente maggiori informazioni, non ha che da dircelo scrivendoci a questo indirizzo: magia@cicap.org .
image
Paul Kurtz
Ancora prima che nascesse il CICAP, coloro che lavoravano alla sua costituzione ricevettero la collaborazione e l'aiuto di alcuni tra i più grandi esperti mondiali, da James Randi a Paul Kurtz, presidente dell'americano CSICOP (Comitato per l'indagine scientifica delle affermazioni sul paranormale). Nel corso degli anni, poi, abbiamo sempre mantenuto fitte relazioni, scambi e collaborazioni internazionali, che continuano ancora oggi con l'iniziativa "magica" di cui sopra e che, in qualche modo, culmineranno in ottobre con l'organizzazione del World Skeptics Congress, il Convegno mondiale delle organizzazioni scettiche. Saranno presenti i maggiori esperti da tutto il mondo e ci piacerebbe davvero vedervi partecipare tutti a un evento che resterà unico nella nostra storia. Il Convegno mondiale, infatti, si svolge ogni due anni in una nazione diversa, finora si è tenuto negli Stati Uniti, in Germania e in Australia e nel futuro si sposterà in Cina, in Russia e poi chissà dove.

A pagina 47 trovate la presentazione del Convegno e, su www.cicap.org/congress ,gli aggiornamenti e tante informazioni utili. Nel prossimo numero di S&P troverete il programma completo e la scheda di iscrizione.

image