La sedia antigravitazionale

Un vecchio gioco di società spesso scambiato per "mistero"

"Premetto che anche io sono uno scettico per natura e preferisco avere prove concrete circa un fenomeno, prima di dichiararlo reale. Sono estremamente razionalista ma sono anche possibilista nei confronti del soprannaturale (per esempio, esiste materia e antimateria, potrebbe benissimo esistere naturale e soprannaturale, anche se poi capire come interagiscono è ben altra cosa).

Vorrei raccontarvi un piccolo esperimento che manifesta i suoi effetti nel 100% dei casi e che, sono convinto, avrà una sua spiegazione razionale che a me sfugge. Lo eseguo con amici e parenti e l'esito è sempre lo stesso.

Consiste nel porre tra due persone una terza seduta su una sedia.

I due provano ad alzare con entrambe le mani la sedia con la persona seduta ed è molto difficoltoso.

I due, terminato il tentativo di alzare, pongono le mani sopra la testa della persona seduta (la destra dell'uno sulla sinistra dell'altro per tutte e quattro le mani, alternate insomma).

Si aspetta in questa posizione per 3-5 secondi e si prova quindi a rialzare la sedia con la persona sopra.

A questo punto la sedia viene alzata senza il benché minimo sforzo, qualunque sia il peso della persona.

Attendo con fiducia una vostra risposta, spero di essere stato chiaro, anche se è più facile mostrarlo che raccontarlo.

Vi ringrazio e vi porgo i miei più cordiali saluti.

P.S. Grazie per come smascherate gli impostori!"

Enrico, Roma

Si tratta dell'ennesima variante di un vecchio gioco di società spesso presentato, anche da personaggi come Uri Geller (vedi sopra), come prova di "levitazione".

Alla base del fenomeno descritto c'è soprattutto un effetto di tipo psicologico. Al primo tentativo i partecipanti probabilmente sottovalutano il peso della sedia occupata dalla persona e i

image
loro sforzi falliscono. Dopo il primo tentativo infruttuoso, i partecipanti sono invece psicologicamente preparati a dover sollevare un peso notevole. Si impegnano pertanto di più, riuscendo a sollevare la sedia. Se poi i partecipanti sono veramente convinti che al secondo tentativo la sedia risulterà più leggera, l'effetto dell'autosuggestione completa l'opera. La seconda volta, poi, probabilmente si solleverà all'unisono, dividendosi meglio il peso.

L'imposizione delle mani sulla testa della persona seduta fa solo parte del cerimoniale e non ha nulla a che fare con il fenomeno. Il peso della sedia, dopo l'imposizione delle mani, è ovviamente sempre lo stesso.

Lo si può verificare facilmente con alcune bilance pesapersone. Innanzitutto, si pesano sia la persona da far levitare, la sedia e i volontari che la dovranno sollevare e si prende nota del peso di ciascuno. Quindi, il volontario si siede sulla sedia e quelli intorno a lui prendono posto in piedi sulle bilance. Si procede nel gioco come sopra; a questo punto si trascrive nuovamente il peso che indicano le quattro bilance. Se si prova a realizzare questo semplice test, si scopre che il peso della persona "levitata" si distribuisce in maniera perfettamente equilibrata tra i sollevatori.

Un fenomeno simile, facilmente riproducibile (che viene descritto anche nella sezione "Scienza divertente" del sito del CICAP da me curata: www. cicap.org/scuola/scie_div/scie_div.php?./010528.html) è il seguente.

Si prendano due piccoli contenitori cilindrici uguali (vanno benissimo i contenitori dei rullini fotografici). Se ne riempia uno con delle monete, in modo da appesantirlo, mentre l'altro lo si lasci vuoto. Si ponga ora quello pieno sopra quello vuoto. Si sollevino entrambi afferrando con le dita il contenitore inferiore. Successivamente si sollevi il solo contenitore superiore. Si avrà la sensazione che il peso dei due contenitori sia inferiore a quello del singolo contenitore superiore. Evidentemente, si tratta di una sensazione illusoria.

Il nostro cervello, inconsciamente, associa il peso alle dimensioni e quindi immagina che i due contenitori, essendo uguali, debbano necessariamente avere anche lo stesso peso. Quando si solleva il solo contenitore superiore si rivela un peso superiore a quello atteso e tale peso sembra addirittura superiore a quello dei due contenitori uniti.

Categorie

Sullo stesso argomento

Prometeo