Guarda un po': l'autopsia dell'alieno era falsa!

image
I due autori interpreti del film che racconta la beffa dell'alieno.
Ricordate quel filmato in bianco e nero che sembrava mostrare l'autopsia di un extraterrestre precipitato sulla Terra con la sua astronave? Nel 1995 fece il giro del mondo e rese ricco il suo "scopritore", il produttore televisivo inglese Ray Santilli. Nonostante lo scetticismo dimostrato allora da scienziati, patologi ed esperti di effetti speciali, che sostenevano come ci fossero troppi elementi che facevano dubitare della sua autenticità, in tanti ci credettero.

Oggi, Santilli confessa che quell'autopsia era un falso. L'alieno fu realizzato da uno scultore inglese, John Humphreys, che utilizzò materia cerebrale di una pecora per il cervello della creatura e una zampa di agnello per l'articolazione di una gamba.
image
La locandina del film.
Forse nel tentativo di non apparire un truffatore completo, Santilli precisa che lui aveva davvero trovato un vero filmato di un'autopsia aliena ma che era così rovinato che non si poteva mostrare. Così, aveva pensato di "restaurarlo" rifacendolo con attori e con la scultura di un alieno.

L'ufologo inglese Philip Mantle, che all'epoca si era dichiarato certo della bontà del filmato, oggi commenta: «Onestamente posso dire che non credo a una parola di quanto detto da Santilli e non ho alcun dubbio che il filmato non sia niente altro che un falso assoluto. Non esiste e non è mai esistito un filmato originale. Santilli aveva ben poca credibilità, ma adesso non ne ha più nessuna».

Massimo Polidoro